PERFUMO RICEVE DAL SINDACO LA DELEGA A EXPO 2015

COMUNICATO STAMPA

Alberto Perfumo riceve dal Sindaco la delega a Expo 2015

Vercelli, 31 agosto 2014

Il sindaco Maura Forte ha assegnato ad Alberto Perfumo la delega a Expo 2015.

Particolarmente connessa allo sviluppo economico di Vercelli nel prossimo periodo, la delega prevede di realizzare un progetto trasversale a diversi comparti dell’economia cittadina: attività commerciali e produttive, turismo, cultura, …

Proprio questa trasversalità richiederà di lavorare in forte collaborazione con molti degli operatori della città e del territorio.

“Ho in mente – ha dichiarato Perfumo – un progetto che parte dalle ricchezze storiche, archeologiche e artistiche e si salda alla particolarità del territorio e dei suoi prodotti, a partire dal riso. Un progetto che si appoggia alla qualità della vita in una città di medie dimensioni e si proietta in nuove imprese, anche micro, che valorizzano i nostri tesori e le nostre caratteristiche, ovvero il nostro petrolio. Il tutto in un nuovo spirito di rilancio della città attraverso la partecipazione dei suoi cittadini. In questa ottica, per Expo, cultura, turismo e attività economiche sono sotto un unico ombrello. E vanno sviluppati insieme, sotto un’unica regia.”

Il progetto Expo 2015 si articolerà in due grandi filoni: la presenza di Vercelli e dei suoi prodotti all’esposizione e l’attrazione a Vercelli dei visitatori di Expo.

“Durante il mese di agosto – ha aggiunto Perfumo – abbiamo già avviato il censimento delle attività per Expo che sono in corso da parte degli operatori economici, delle associazioni e degli attori a vario titolo interessati dall’evento. Abbiamo da subito riscontrato un ottimo spirito di collaborazione e l’approvazione per il ruolo di coordinamento assunto dal Comune.”

“Stiamo innanzitutto individuando insieme la vocazione di Vercelli, su cui costruire con la collaborazione di tutti le iniziative per la città. E questo – ha concluso Perfumo – è qualcosa che andrà oltre Expo”

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

PD E SIAMO VERCELLI POSITIVI SUL BILANCIO DI PREVISIONE

COMUNICATO STAMPA

PD E SIAMO VERCELLI POSITIVI SUL BILANCIO DI PREVISIONE
Riconoscenti alla neo-formata Giunta per aver ben lavorato

Vercelli, 5 agosto 2014

 

In solo un mese l’amministrazione comunale ha deliberato il bilancio preventivo 2014. C’era l’obiettivo, molto ambizioso, che venisse licenziato dalla Giunta entro il 31 luglio 2014 e l’obiettivo è stato centrato, nonostante i termini di legge consentissero di arrivare al 30 settembre 2014.

La neo-formata Giunta ha dovuto fare i conti con una riduzione dei trasferimenti da Stato e Regione e con una spesa fortemente condizionata da scelte già operate nei primi sei mesi dell’anno.

È stato evidentemente messo in atto un grande sforzo per razionalizzare e contenere la spesa comunale, senza tuttavia intaccare il livello di servizi offerti alla cittadinanza, soprattutto quelli rivolti a chi oggi è più in difficoltà a causa della crisi economica.

Non sono stati apportati i famigerati tagli lineari, bensì sono state valutate puntualmente le spese, cercando di incidere su quelle non fondamentali e tutto il lavoro ha permesso di contenere la previsione di spesa corrente per l’anno 2014 sostanzialmente sullo stesso livello del 2013.

“Per supplire alle minori risorse provenienti da Stato e Regione – spiega Daniele Peila, segretario cittadino del PD – è stato necessario agire anche sul versante fiscale. Lo si è fatto cercando di minimizzare l’impatto sulle categorie più deboli e sulle realtà commerciali oggi più in difficoltà. L’Amministrazione – precisa Peila – ha scelto di non applicare la TASI sulle seconde abitazioni, così come su negozi e botteghe. E` una scelta che condividiamo, vista la congiuntura economica”.

Sulle prime abitazioni non di lusso sarà applicata la TASI allo 0,33%, riducendone l’impatto sui proprietari di abitazioni con rendita minore attraverso un meccanismo di detrazioni. Nonostante le notizie provenienti da altri Comuni circa aumenti per la tassa sui rifiuti (TARI, la vecchia TARSU o tassa “dei bidoni”) nell’ordine del 300% per le imprese, a Vercelli gli importi saranno sostanzialmente a livello dell’anno precedente (è previsto un incremento del 4% legato essenzialmente all’adeguamento Istat).

Sono state individuate risorse per esentare dal pagamento dell’addizionale comunale 860 vercellesi in più rispetto all’anno scorso. Pertanto più di 11.000 vercellesi saranno esentati dal tributo.

Sono state mantenute le agevolazioni per le unità immobiliari oggetto di nuovi impianti a fonte rinnovabile per la produzione di energia elettrica o termica per uso domestico, così come quelle relative alle abitazioni concesse in uso gratuito ai figli o ai genitori o per quelle concesse in locazione con contratto a canone concordato a titolo di abitazione principale.

“Il mio movimento, il Partito Democratico e chi li rappresenta in amministrazione comunale – sottolinea Alberto Perfumo, capogruppo di SiAmo Vercelli – sono abituati ad accettare le sfide, quelle difficili, e a mantenere le promesse e stavolta sono serviti coraggio, passione e tanto, tanto lavoro.  Lo ribadiamo nuovamente: non solo nessun servizio ai cittadini è stato tagliato, ma neppure anche solo ridotto”.

“Questo è un bilancio transitorio – precisano Peila e Perfumo – e per l’anno prossimo siamo convinti di poter fare di più per dare una svolta decisiva al rilancio di Vercelli, ma già questo, per le tempistiche di approvazione, per l’assenza di tagli lineari, per l’attenzione alle fasce più deboli e alle aziende in difficoltà, è un segnale importante di rottura col passato. Siamo soddisfatti del lavoro impostato e ringraziamo il sindaco Maura Forte, l’Assessore al bilancio Alberto Gibin e tutta la Giunta”.

Daniele Peila                                                                  Alberto Perfumo

Segretario PD Vercelli                                             Segretario SiAmo Vercelli

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

SIAMO VERCELLI ORGANIZZA L’INCONTRO CON I PENDOLARI

Comunicato Stampa

SiAmo Vercelli organizza  un incontro tra il Sindaco e i rappresentanti dei pendolari

Il Consigliere Comunale di SiAmo Vercelli Pier Giuseppe Raviglione ha promosso, il 29 luglio scorso, un incontro tra il Sindaco Maura Forte e alcuni rappresentanti dei numerosissimi pendolari che ogni giorno partono dalla nostra città utilizzando il treno per dirigersi verso i rispettivi luoghi di lavoro.

Erano presenti Margherita Ferraris e Maurizio Farè che viaggiano sulla tratta diretta a Torino e Stefano Damagino che, così come Raviglione, raggiunge giornalmente Milano.

Finalità dell’incontro è stata quella di fare la reciproca conoscenza e di esaminare le diverse problematiche che i nostri concittadini devono affrontare quotidianamente e che rendono ancor più greve la già pesante necessità di viaggiare per ore per recarsi nelle sedi di lavoro.

E’ stata analizzata in primis la situazione della biglietteria della stazione: il Sindaco ha concordato che, in una città capoluogo di provincia come Vercelli, è impensabile avere una sola biglietteria aperta, soprattutto nei giorni di punta di fine e inizio mese in cui vengono rinnovati gli abbonamenti e in cui si formano code chilometriche. Le biglietterie automatiche (spesso fuori uso, peraltro) si sono dimostrate insufficienti a soddisfare tutte le esigenze dell’utenza, sia perché non sono utilizzabili per alcune modalità di abbonamenti, sia perché sono complicate da usufruire da parte delle persone più anziane che possono avere meno dimestichezza con le nuove tecnologie.

La biglietteria, inoltre, funge anche da ufficio informazioni, creando pertanto ulteriori situazioni di attesa che potrebbero essere evitate con la presenza di un ufficio informazioni a parte, utilizzabile anche con finalità di punto informazioni turistiche.

Il Sindaco si è impegnato a chiedere, a breve, un incontro con i vertici regionali di Trenitalia per portare avanti tali proposte, sottolineando inoltre la necessità di un maggior decoro per tutta la stazione che, per un visitatore, rappresenta il primo momento di impatto con la città.

I rappresentanti dei pendolari hanno poi illustrato l’esigenza di incrementare il numero dei parcheggi attorno alla stazione, anche in considerazione dei lavori che si stanno svolgendo nel parcheggione del vecchio ospedale. Maura Forte ha informato che sono allo studio soluzioni alternative e ha valutato positivamente la proposta di pensare a un deposito biciclette interno alla stazione per diminuire il rischio di furti delle stesse.

E’ stato, quindi, proposto al Sindaco di farsi promotrice di una riunione, da tenersi a Vercelli, nel mese di settembre, con il nuovo Assessore Regionale ai trasporti, per valutare insieme migliorie ai convogli (soprattutto pulizia, puntualità e “climatizzazione”) e agli orari dei treni (ad esempio treni Frecciabianca da Milano e da Torino negli orari di punta), possibili convenzioni con Trenord, che al momento posso essere effettuate solo da Novara, e possibili accordi per integrare gli abbonamenti e i biglietti singoli dei treni con l’utilizzo, anche a fini turistici, dei mezzi pubblici della nostra città.

Le parti hanno concluso l’incontro esprimendo soddisfazione per la cabina di regia che la nuova amministrazione ha inaugurato, sottolineando l’intenzione di rivedersi periodicamente per valutare insieme lo “stato avanzamento lavori” e per collaborare al fine di risolvere le problematiche aperte.

 

Vercelli 30 luglio 2014

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

RENDICONTAZIONE SPESE ELETTORALI 2014

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli pubblica la rendicontazione delle proprie spese elettorali

Vercelli, 1 agosto 2014

All’insegna della trasparenza, SiAmo Vercelli intende dare notizia agli organi di stampa e agli elettori del rendiconto relativo alle spese per la campagna elettorale inoltrate alla Corte dei Conti e alla Corte d’Appello di Torino dal candidato Sindaco Alberto Perfumo, dalle liste SiAmo Vercelli e SiAmo i Giovani che lo hanno supportato, nonché dei singoli candidati al Consiglio Comunale delle due liste.

La scelta, operata a suo tempo dal comitato elettorale, è stata quella di concentrare le spese elettorali sul candidato Sindaco e sulle due Liste, al fine di realizzare economie di scala e semplificazione del processo di acquisto e organizzativa. I singoli candidati non hanno quindi sostenuto alcuna spesa in maniera diretta.

La documentazione completa – così come inoltrata alla Corte dei Conti e alla Corte d’Appello di Torino – sarà disponibile a breve sul sito www.siamovercelli.org.

 

Spese rendicontate dal Candidato Sindaco, Alberto Perfumo: €2,315.97
di cui direttamente documentate €1,781.52
di cui per la quota forfettaria (Art. 11, co, 2, L. 515/1993) pari al 30% delle spese ammissibili €534.45
 
Spese rendicontate dalla lista SiAmo Vercelli €12,834.41
di cui direttamente documentate €9,872.62
di cui per la quota forfettaria (Art. 11, co, 2, L. 515/1993) pari al 30% delle spese ammissibili €2,961.79
 
Spese rendicontate dalla lista SiAmo i Giovani €5,047.20
di cui direttamente documentate €3,882.46
di cui per la quota forfettaria (Art. 11, co, 2, L. 515/1993) pari al 30% delle spese ammissibili €1,164.74
 
Spese rendicontate dai singoli candidati al Consiglio Comunale €0.00
 
Totale spese rendicontate €20,197.58

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

RENDICONTAZIONE DELLE NOSTRE SPESE ELETTORALI

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli pubblica la rendicontazione delle proprie spese elettorali

Vercelli, 1 agosto 2014

 

All’insegna della trasparenza, SiAmo Vercelli intende dare notizia agli organi di stampa e agli elettori del rendiconto relativo alle spese per la campagna elettorale inoltrate alla Corte dei Conti e alla Corte d’Appello di Torino dal candidato Sindaco Alberto Perfumo, dalle liste SiAmo Vercelli e SiAmo i Giovani che lo hanno supportato, nonché dei singoli candidati al Consiglio Comunale delle due liste.

La scelta, operata a suo tempo dal comitato elettorale, è stata quella di concentrare le spese elettorali sul candidato Sindaco e sulle due Liste, al fine di realizzare economie di scala e semplificazione del processo di acquisto e organizzativa. I singoli candidati non hanno quindi sostenuto alcuna spesa in maniera diretta.

La documentazione completa – così come inoltrata alla Corte dei Conti e alla Corte d’Appello di Torino – sarà disponibile a breve sul sito www.siamovercelli.org.

 

Spese rendicontate dal Candidato Sindaco, Alberto Perfumo: €2,315.97
di cui direttamente documentate €1,781.52
di cui per la quota forfettaria (Art. 11, co, 2, L. 515/1993) pari al 30% delle spese ammissibili €534.45
 
Spese rendicontate dalla lista SiAmo Vercelli €12,834.41
di cui direttamente documentate €9,872.62
di cui per la quota forfettaria (Art. 11, co, 2, L. 515/1993) pari al 30% delle spese ammissibili €2,961.79
 
Spese rendicontate dalla lista SiAmo i Giovani €5,047.20
di cui direttamente documentate €3,882.46
di cui per la quota forfettaria (Art. 11, co, 2, L. 515/1993) pari al 30% delle spese ammissibili €1,164.74
 
Spese rendicontate dai singoli candidati al Consiglio Comunale €0.00
 
Totale spese rendicontate €20,197.58

 

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •