PISCINE, SERVONO CHIAREZZA E TEMPI CERTI

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli: la riqualificazione delle Piscine Comunali è una urgenza per i cittadini, servono chiarezza e tempi certi

Vercelli, 21 ottobre 2014

SiAmo Vercelli ha presentato in questi giorni una interrogazione indirizzata al Sindaco riguardante la riqualificazione delle Piscine Comunali.

In data 17/09/2014 la Giunta ha deliberato con urgenza di provvedere in merito al Project financing per la riqualificazione delle Piscine Comunali. È ormai passato più di un mese e, a tutt’oggi, nonostante l’urgenza, non è stato indetto il bando per individuare il soggetto cui affidare la concessione in finanza del progetto di riqualificazione e gestione.

Inoltre, nonostante le richieste non è stata fornita ai consiglieri di SiAmo Vercelli, né pubblicata sull’Albo Pretorio, alcuna documentazione relativa alla prima parte di gara che ha portato alla selezione della società “C.O. & Partners ssd s.r.l.” come promotore finanziario.

SiAmo Vercelli chiede dunque al Sindaco di avere informazioni sulle ragioni che hanno portato a tale ritardo e di ottenere la documentazione relativa alla prima parte di gara, all’elenco delle società qualificate che hanno risposto al bando e alle delibere con cui è stata dichiarata vincitrice la società “C.O. & Partners ssd s.r.l.”, nonché i dettagli del progetto risultato vincitore.

SiAmo Vercelli chiede inoltre di avere visibilità del bando relativo alla seconda parte di gara che dovrà essere pubblicato a breve e che consentirà di aggiudicare la concessione e delle relative tempistiche, nonché di ottenere l’elenco delle società qualificate a cui verrà inviato il nuovo bando di gara.

L’agibilità delle Piscine Comunali è una priorità per i cittadini e come tale richiede trasparenza nell’iter e tempi certi. Occorre fare il massimo per riparare al colpevole lassismo del passato, che ha portato all’incresciosa situazione attuale. E’ una promessa che tutte le forze di maggioranza hanno fatto alla Città e SiAmo Vercelli intende mantenerla.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

“VIVA!”, L’EVENTO E’ STATO UN SUCCESSO

COMUNICATO STAMPA

 “Viva!”, l’evento organizzato da Renata Torazzo di SiAmo Vercelli, è stato un successo!

Vercelli, 20 ottobre 2014

Ieri, domenica 19 ottobre, si è conclusa la settimana europea di sensibilizzazione all’arresto cardiaco. Durante questo periodo si sono organizzati in tutta Italia eventi sotto il cappello di “Viva!”, come indicato dall’Italian Resusitation Council (IRC). Grazie all’impegno del Consigliere di SiAmo Vercelli Renata Torazzo anche la nostra città, per la prima volta, si è unita all’iniziativa nazionale ed europea e grazie all’impegno di molti, Renata in primis, siamo riusciti a raggiungere obiettivi significativi. Ecco i risultati preliminari della campagna:

  • 3 sono i defibrillatori semiautomatici esterni (chiamati DAE) che siamo risusciti ad ottenere senza dover attingere alle casse del Comune: uno per il quale va ringraziata la famiglia Francese, che l’ha donato in memoria di Mara Mazzetto (il DAE sarà consegnato alla Prefettura dove Mara lavorava durante una cerimonia ufficiale presieduta dal Prefetto); un secondo defibrillatore è stato donato dalla società INTERSER SPA, mentre il terzo potrà essere acquistato grazie alle donazioni dei cittadini che attualmente sommano a 1081€.
  • 12 sono i cittadini che hanno ricevuto il tesserino di abilitazione all’uso del DAE dopo aver superato il corso di addestramento di 4 ore, tenuto sabato mattina presso le aule della formazione ASL. Il corso IRC (Italian Resuscitation Council) è stato completamente gratuito per i cittadini e per il Comune, grazie a Viva che ha anche fornito tutto il materiale cartaceo informativo ed i gadget; ricordiamo infatti che non basta acquistare i dispositivi medicali: sensibilizzazione, informazione e addestramento sono altrettanto necessari per poter salvare una vita.
  • 250 sono i vercellesi che hanno partecipato alle nostre dimostrazioni in piazza Cavour e in viale Garibaldi; alla “Camminata del Cuore” di domenica mattina ed alla conferenza “Senti il Battito” tenuta al Dugentesco domenica mattina.

SiAmo Vercelli si unisce al proprio Consigliere Renata Torazzo nel ringraziare tutti, ma proprio tutti coloro che hanno aiutato e partecipato:

  • IRC che ha dato vita a VIVA;
  • gli instancabili istruttori IRC Marzia Bertolazzi, Danilo Reale, Laura Capellino, Angela Lopiano e Cristina Alessandro che si sono impegnati con tutto il cuore in questa impresa;
  • l’ASL, in particolar modo il Direttore Generale avv. Federico Gallo, che ha permesso di usare le aule per la formazione ed il materiale didattico ed ha pubblicizzato l’iniziativa sul proprio sito web;
  • il Comune di Vercelli, in particolar modo il sindaco Maura Forte, entusiasta dell’iniziativa e della partecipazione della città a “Viva!”;
  • i relatori della conferenza “Senti il Battito”: Dr Luca Romano dello staff medico Juventus, Dr Germano Giordano, medico legale, responsabile S.S.D. Risk Management ASL Vc, istruttori IRC Dr. Marzia Bertolazzi, Dr Danilo Reale (S.C. Cardiologia ASL Vc ) e Dr Aldo Tua (S.S.D. Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza ASL Vc);
  • la Prof. Laura Musazzo Delegato Provinciale del CONI ed insegnante;
  • La Provincia per i libri donati ai relatori;
  • La Polizia municipale che grazie all’addestramento e al DAE che hanno in dotazione ha già potuto salvare una vita;
  • L’istituto Alberghiero di Trino in particolar modo la Prof.Germana Vercellino che ha preparato i “biscotti del cuore” per rinfrancare i partecipanti alla camminata;
  • I cittadini di Vercelli senza i quali questa manifestazione non sarebbe stata possibile.

“Viva!” tornerà il prossimo ottobre ma la nostra campagna di sensibilizzazione, informazione e addestramento non finirà qui e lavoreremo per poter inserire anche Vercelli tra le città italiane cardioprotette.

Ricordiamo che Sul sito dell’ASL di VC e del Comune (http://www.aslvc.piemonte.it http://www.comune.vercelli.it/cms/) ci sono gli estremi per continuare a donare attraverso bonifico bancario intestato a Tesoreria Comune di Vercelli CF/PI 00355580028 IBAN IT x 06090 22308 000052666620 causale progetto VIVA.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

SODDISFATTI PER LE NOMINE DI ATENA, METODO NUOVO E VALORIZZAZIONE DEI GIOVANI

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli: “Soddisfatti per le nomine di Atena. Finalmente un metodo nuovo e la valorizzazione dei giovani”

Vercelli, 15 ottobre 2014

Un passo del primo punto del programma di SiAmo Vercelli recita: “Vogliamo che solo la competenza guidi le nomine: nella scelta degli incarichi di amministratori nelle società partecipate dal Comune, non devono essere seguite indicazioni ‘partitiche’, ma esclusivamente quelle legate alla competenza professionale e al merito individuale.”

Esprimiamo, pertanto, piena soddisfazione sulle nomine effettuate dal Sindaco, in relazione ai componenti del Consiglio di Amministrazione di Atena S.p.A.

Come più volte da noi sottolineato in campagna elettorale e successivamente in Consiglio Comunale, per la prima volta a Vercelli è stato seguito esclusivamente il criterio della meritocrazia e della competenza.

Per la prima sono state richieste ai cittadini candidature spontanee, supportate dai relativi curriculum.

Per la prima volta tali curriculum sono stati esaminati e selezionati e si è proceduto, quindi, da parte del Sindaco, ai colloqui finali per individuare e selezionare quelle che sono sembrate le candidature migliori sotto il profilo della competenza per il ruolo richiesto, al fine di comporre un Consiglio di Amministrazione multidisciplinare, dotato di un mix di esperienze complementari.

Rivendichiamo, non senza orgoglio, il fatto che a Vercelli non si sia mai vista una simile procedura per la determinazione delle nomine nelle partecipate del Comune.

Atena deve diventare un motore di innovazione e modernizzazione della città. Riteniamo che le persone selezionate, provenienti da esperienze importanti e con competenze complementari, potranno contribuire significativamente al rilancio dell’azienda.

—-

Per completezza di informazione, riportiamo di seguito un breve profilo dei nuovi componenti del CdA di Atena SpA.

 

Sandro Baraggioli

35 anni, ricercatore in ambito socio-economico, svolge attività di indagine e consulenza per conto di imprese private, enti pubblici, Fondazioni ex bancarie, Università e centri di ricerca. Negli anni ha focalizzato l’attività lavorativa sui diversi settori che compongono l’industria dei servizi pubblici locali analizzando gli impatti delle riforme sul sistema delle imprese, indagando il mercato nazionale e internazionale e i modelli di business delle maggiori imprese nei settori: energy, ciclo ambientale, servizio idrico integrato, trasporto pubblico locale. Da anni collabora con l’Università del Piemonte Orientale e prima con l’Università di Torino, l’Università di Parma e l’Università Cattolica di Piacenza all’interno di progetti di sviluppo locale in cui la dimensione della ricerca si declina in forma applicata per offrire supporto al policy making o agli indirizzi di impresa.

 

Francesco Bavagnoli

43 anni, Professore Aggregato dall’anno accademico 2006/2007 e Ricercatore confermato in Economia Aziendale dal 2002 presso la Facoltà di Economia di Novara dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale e attualmente titolare dei corsi di Revisione aziendale avanzato, Valutazione d’azienda e Strategia e gestione delle imprese familiari. Iscritto dal 2002 all’albo dei Dottori Commercialisti e al Registro dei Revisori dei conti, svolge da molti anni attività di consulenza alle imprese operanti nel settore industriale e finanziario, presso uno Studio professionale con sedi a Novara e a Milano, occupandosi di tematiche contabili, fiscali, societarie e gestionali.

 

Gian Luca Borasio

58 anni, laureato in ingegneria nucleare al Politecnico di Torino, inizia la sua attività presso Franco Tosi Industriale S.p.A. nell’ambito del progetto unificato nucleare. La sua esperienza prosegue in Sistemi di Energia S.p.A dove si occupa della realizzazione del piano di sviluppo industriale, portando la società ad operare direttamente nel settore della generazione e della vendita di energia. Dal 2013 è Amministratore Delegato di Errenergia, dopo esserne stato Direttore Generale, per 5 anni circa, e Amministratore delle sue controllate.

 

Pier Luigi Ranghino

59 anni, ha oltre 30 anni di esperienza in gruppi bancari internazionali ed è stato a capo di dipartimenti e membro di consigli di amministrazione di banche e finanziarie, in Italia e in molti altri paesi. Tra le varie esperienze, si è occupato di operazioni di start up di aziende e filiali, sviluppo e pianificazione strategica, organizzazione, ristrutturazioni aziendali e project management di aziende finanziarie.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

FONDAMENTALE AVERE CHIARIMENTI SULLA SITUAZIONE FINANZIARIA DELLA REGIONE

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli: fondamentale avere chiarimenti riguardo le potenziali conseguenze della situazione finanziaria della Regione Piemonte sul nostro Comune

Vercelli, 12 ottobre 2014

In merito alle recenti notizie seguite alla pronunciazione della Corte dei Conti di venerdì 10 ottobre e relative alla situazione finanziaria della Regione Piemonte, SiAmo Vercelli crede che sia indispensabile avere dal presidente Chiamparino chiarimenti su quali possono essere le conseguenze sul nostro Comune.

Il sindaco Maura Forte, contattata nel fine settimana, ci ha assicurato che martedì 14 sarà a Torino per incontrare alcuni assessori e per avere le debite informazioni in merito.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

RENATA TORAZZO ORGANIZZA “VIVA!” A VERCELLI

COMUNICATO STAMPA

Renata Torazzo di SiAmo Vercelli organizza “Viva!” a Vercelli, in occasione della settimana europea di sensibilizzazione all’arresto cardiaco

Vercelli, 6 ottobre 2014

Il consigliere di SiAmo Vercelli Renata Torazzo ha organizzato per conto del Comune di Vercelli l’iniziativa “Viva!”, per la settimana europea di sensibilizzazione all’arresto cardiaco.

Il 14 giugno 2012 il Parlamento Europeo ha invitato gli Stati Membri a istituire una Settimana di sensibilizzazione dedicata all’arresto cardiaco. L’Italian Resusitation Council (IRC), il Gruppo Italiano per la Rianimazione Cardiopolmonare, è un’associazione scientifica senza scopo di lucro che conduce da anni un’intensa opera di formazione alla rianimazione cardiopolmonare ed ha accolto l’invito del Parlamento Europeo dando vita a “Viva!” la settimana per la rianimazione cardiopolmonare”, istituita per la prima volta nel 2013 (www.settimanaviva.it).

Quest’anno la settimana è stata fissata dal 13 al 19 ottobre 2014. In Piemonte parteciperanno a questo evento europeo diversi comuni delle Province di Asti, Cuneo, Torino e per la prima volta anche il Comune di Vercelli. Gli ambiti prioritari d’intervento per quest’anno sono la scuola e lo sport, oltre a lavoro, sanità, casa e luoghi pubblici.

“Obiettivo del Comune di Vercelli – ha affermato Renata Torazzo – è richiamare l’attenzione dei cittadini su un tema sociale di estrema importanza attraverso la realizzazione di una serie di eventi volti a informare e sensibilizzare la popolazione sull’importanza di conoscere e saper eseguire semplici e sicure manovre che possono salvare la vita a chi è colpito da arresto cardiaco improvviso. Un numero di persone pari ai passeggeri di due Jumbo Jet muore ogni giorno in Europa per arresto cardiaco improvviso.”

Di seguito il programma di Viva! a Vercelli.

  • martedì 14 e venerdì 17 ottobre 2014: informazione e sensibilizzazione della popolazione e dimostrazione pratica con il supporto gratuito della dr.ssa Marzia Bertolazzi, del Dr. Danilo Reale e dell’I.P. Laura Capellino istruttori BLS-D (Basic Life Support – Defibrillatore semiautomatico esterno) in piazza Cavour in orario di mercato
  • sabato 18 ottobre 2014: L’Italian Resusitation Council ha concesso l’importante opportunità di ottenere gratuitamente 12 brevetti BLS-D (Basic Life Support – Defibrillatore semiautomatico esterno) per il personale laico (non sanitario). Il corso di circa 4 ore si terrà presso le aule per la Formazione dell’A.S.L. VC, Ospedale S. Andrea ; il superamento della prova pratica permetterà di ottenere il tesserino di abilitazione all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno (DAE). Istruttori del corso saranno il Dr. D. Reale, la Dr.ssa M. Bertolazzi e l’I.P. Laura Capellino.
  • sabato 18 ottobre 2014: informazione e sensibilizzazione della popolazione e dimostrazione pratica con il supporto gratuito della Dr.ssa Roberta Petrino, responsabile SSD Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza A.S.L. VC, nella mattinata in viale G. Garibaldi; nella stessa giornata sarà a disposizione dei ragazzi “Relive game” il videogioco didattico della campagna Viva! 2014.
  • Doppio appuntamento per domenica 19 ottobre 2014: “Camminata del Cuore” in collaborazione con il C.O.N.I. di Vercelli (prevista partenza verso le ore 8 dal piazzale antistante alla Basilica di S. Andrea con un percorso di circa 5 Km rappresentato dal giro dei viali principali e arrivo verso le ore 10 presso lo stesso piazzale) e conferenza “Senti il Battito”, Salone Dugentesco a partire dalle ore 10,00, rivolta alla popolazione che privilegerà le tematiche sport e scuola; porteranno il loro contributo e la loro esperienza il Dr. Fabrizio Tencone, direttore sanitario Isokinetic di Torino e coordinatore settore medico Juventus F.C., il Dr. Aldo Tua, SSD Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza A.S.L. VC e istruttore BLS-D, il Dr. Germano Giordano, medico Legale responsabile SSD Risk Management A.S.L. VC, la Dr.ssa Marzia Bertolazzi e il Dr. Danilo Reale, S.C. Cardiologia A.S.L. VC, istruttori I.R.C. e Laura Musazzo Delegato Provinciale C.O.N.I. di Vercelli e insegnate.

“A partire dal 13 ottobre – ha concluso Renata Torazzo – sarà possibile sostenere il Comune di Vercelli con donazioni volte a diffondere la cultura dell’emergenza cardiologica, l’educazione e l’addestramento dei cittadini alla defibrillazione precoce e a dotare i luoghi di maggior affluenza di defibrillatori semiautomatici esterni.”

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

EXPO, A COSA STIAMO LAVORANDO

COMUNICATO STAMPA

Expo, a cosa stiamo lavorando

Vercelli, 4 ottobre 2014

Delega al coordinamento delle attività della città in vista di Expo 2015. È questo l’incarico ricevuto da Alberto Perfumo e l’impegno che si è e ci siamo presi con il Sindaco e, prima ancora, con la Città.

Cosa significa e come lo interpretiamo? Come quasi tutti, in campagna elettorale abbiamo messo in evidenza che Vercelli ha bisogno di lavoro, ha la necessità di ripartire da qui se non vuole morire. Lo abbiamo detto e, appena possibile, ci siamo proposti per farlo: senza incarichi roboanti e senza costare un euro al Comune. La delega che abbiamo avuto è, infatti, a titolo gratuito.

Expo, infatti, è una straordinaria occasione per rimettere in moto la Città: lo è sia perché metterà in circolo energia e stimoli – a pochi chilometri da noi ci saranno espositori che arrivano da tutto il mondo, con idee, proposte, iniziative – sia perché saremo sfiorati da 20 milioni di visitatori. Vogliamo perderla?

E allora ecco che a fine luglio abbiamo cominciato a lavorare (la delega formale sarebbe arrivata ad agosto ma non c’era tempo da perdere, Expo apre i battenti il 1mo maggio 2015). Cosa si è fatto in questi due mesi?

Abbiamo censito tutte le attività che gli operatori della città e del suo territorio hanno progettato o stanno preparando, sia presso Expo che in città; l’intento è di “mettere insieme” le varie parti, valorizzando il tutto. Abbiamo inoltre cominciato a costruire la proposta della città per e a Expo. E siccome siamo ambiziosi, abbiamo subito capito che la proposta andava – doveva andare – oltre Expo. Doveva prendere le mosse da quello che la città vuol fare del suo futuro.

Lo abbiamo fatto e lo stiamo facendo con un gruppo di volontari di SiAmo Vercelli a cui si sono agganciati molti altri operatori della città: il team di lavoro, che vede coinvolto anche personale del Comune, è aperto al contributo di tutti e anzi fa della capacità di “fare rete” un suo punto di orgoglio. Approfittiamo di questa occasione in cui “facciamo il punto della situazione” per rinnovare l’appello a tutti coloro che in Città ritengono di potere dare un contributo: si uniscano a questo sforzo comune, sono i benvenuti !

Nelle prossime settimane produrremo il progetto finale, fatto di eventi, itinerari e accoglienza, completato con le soluzioni per i trasporti e le altre infrastrutture, a partire da uno spazio cittadino dedicato … quanto ci piacerebbe che Arca diventasse la “piazza dell’Expo” a Vercelli, un luogo di dibattito, presentazioni ed esposizioni, confronto, informazione, un luogo per i visitatori e i vercellesi!

30 novembre è la scadenza che ci siamo dati per completare questa fase, da dicembre si costruisce, appena in tempo per Expo.

E i soldi? Come detto, questa fase, che ha richiesto circa 40 giorni di lavoro e che altre città hanno affidato a consulenti profumatamente pagati, è gratis.

Come gratis sarà la fase di progettazione da qui a fine novembre. Poi serviranno delle risorse economiche: non si fanno le nozze con i fichi secchi. Qui avremo bisogno di una mano dall’esterno, qualcuno – Regione Piemonte in primis, ma anche privati-sponsor – che creda nel rilancio della Città, creda nella possibilità di usare Expo come trampolino, creda in Vercelli e nelle potenzialità dei suoi cittadini, a partire dai suoi giovani.

Noi ci saremo.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •