Tutti gli articoli di Comunicazione

la squadra – di gregorio

Vercelli, 8 maggio 2019

LAURA DI GREGORIO – welfare

31 anni, psicologa, ha nel suo bagaglio esperienze professionali nell’etnopsicologia, nella psicologia clinica, nella ricerca sociale e
nella formazione. Collabora da anni con organizzazioni sociali e
religiose. Da un anno si occupa di centri di ascolto sul territorio e del coordinamento e formazione del personale addetto costruendo
reti in favore dei più vulnerabili.

A Laura andrà l’area delle cosiddette politiche sociali, un ambito in cui le ultime Amministrazioni non hanno fatto molto. SiAmo Vercelli, invece, intende ribaltare lo scenario e dare al welfare la priorità che richiede, viste le emergenze sociali diffuse in città: povertà, disagio, disabilità. Servono più risorse e, soprattutto, serve innovazione sociale. Non si può rispondere ai nuovi bisogni e problemi coi metodi vecchi!

Il primo passo riguarderà la prevenzione sociale, in stretta collaborazione con il terzo settore, negli ambiti seguenti: dispersione scolastica, dipendenze, micro-criminalità, emarginazione sociale.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

LA SQUADRA – SALANDIN

Vercelli, 7 maggio 2019

STEFANO SALANDIN – sport, cultura, trasparenza

E’ nato a Vercelli nel 1965. Laureato in lettere, giornalista professionista. Dopo aver collaborato con vari giornali
vercellesi, è stato tra i fondatori di Notizia Oggi (di cui è stato caporedattore) e poi del Corriere Eusebiano. Corrispondente da
Vercelli per Repubblica, Messaggero e Tuttosport, è stato assunto dal quotidiano sportivo torinese nell’agosto del 1995. Ha seguito come inviato i campionati Mondiali di Germania 2006, di Sudafrica 2010, di Brasile 2014 e la Confederations Cup di Brasile 2013. Ha seguito da inviato gli Europei in Svizzera-Austria 2008, Polonia-
Ucraina 2012 e Francia 2016. E’ l’inviato di riferimento sulla Nazionale e sulla politica sportiva (Figc e Leghe).

Stefano si occuperà di promuovere l’attività sportiva per tutte le fasce d’età e le discipline e di migliorare le condizioni e razionalizzare l’utilizzo degli impianti sportivi comunali. Nell’ambito culturale, l’obiettivo principale è lo sviluppo di una rete tra i musei, le realtà artistiche e culturali più qualificate e le numerose associazioni. La Fabbrica del Sant’Andrea sarà il primo passo per valorizzare la basilica, con l’obiettivo di ottenerne il riconoscimento da parte dell’UNESCO come sito patrimonio dell’umanità.

Assoluta novità sarà la responsabilità per rendere trasparenti e accessibili ai cittadini le scelte, i progetti e i bilanci del Comune.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

La squadra – boccalatte

Vercelli, 6 maggio 2019

PIERO BOCCALATTE – bilancio

Nato a Vercelli il 17/03/1967, sposato con Antonella, un figlio, Filippo, 11 anni. Laureato in Economia e Commercio e iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti di Vercelli dal 1995, è titolare di uno studio professionale in città.
E’ revisore legale dal novembre 1999. Ha ricoperto numerosi incarichi di revisore sia presso società commerciali che enti locali.
Collabora con il Tribunale di Vercelli ed è consulente tecnico della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vercelli.

A Piero toccherà il compito di governare il bilancio della città, definire un budget aderente alla visione della nuova amministrazione, gestire le entrate e supportare i colleghi assessori nella corretta programmazione economica. Un’attività importante sarà rappresentata dalla ricerca delle migliori fonti di finanziamento per i progetti e le iniziative d’investimento.


Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

la squadra – simonetti

Vercelli, 3 maggio 2019

LUCA SIMONETTI – sviluppo economico, commercio e turismo

44 anni, sposato, ha due figli, Pietro e Tommaso, entrambi frequentanti la scuola media. Dopo la laurea in economia e commercio, ha incominciato a lavorare come consulente aziendale. Oggi è titolare di un’agenzia che offre servizi di leasing e noleggio a lungo termine. Nel 2014 è stato eletto consigliere comunale per SiAmo Vercelli e da allora fa parte della quinta commissione consiliare (ambiente, ecologia, attività economiche, protezione civile).

A Luca è assegnato il compito di sviluppare l’economia della città e il turismo. A livello industriale, oltre alla logistica, promuoverà la filiera della meccanica agricola e dell’agroalimentare: abbiamo una tradizione e le potenzialità per sviluppare fiere, eventi di settore, centri di ricerca e di sperimentazione.

Commercio e artigianato sono altrettanto decisivi per far crescere la città e renderla un posto interessante in cui vivere e lavorare o semplicemente dove trascorrere qualche giorno di vacanza.

La città dei negozi, la città attraente per le nuove professioni e per quelle tradizionali. La città vivace, che tiene ai giovani e favorisce le loro attività e il loro lavoro (centri di coworking e incubatori). Questi gli obiettivi di Luca.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

la squadra – GILI

Vercelli, 2 maggio 2019

Laura Gili – sviluppo urbano

Nata a Vercelli, 50 anni, architetto, sposata, 2 figli. Laureata al Politecnico di Milano, ha collaborato negli anni successivi alla laurea con alcuni studi di progettazione vercellesi. Dal 1999 lavora per l’Università degli Studi del Piemonte Orientale in qualità di coordinatore dell’ufficio tecnico di Ateneo. Dal 2008 è Responsabile del Settore Risorse Patrimoniali di Ateneo, che si occupa di contrattualistica pubblica, di appalti di lavori forniture e servizi, di gestione del patrimonio immobiliare, e di gestione dello sviluppo edilizio sul territorio ove ha sede l’Ateneo (Vercelli, Novara, Alessandria).

Laura si occuperà di Urbanistica, un compito importante in una città che da molti anni arranca nelle periferie (da riqualificare) e nella valorizzazione dei molti spazi sottoutilizzati o inutilizzati, ad esempio nella zona ex Montefibre ed ex Pettinatura Lana, oltre alle aree adiacenti al fiume Sesia.

Dovrà mettere attenzione su altri progetti in stato d’abbandono, come quello del Museo dello Sport e dell’ex Enal. Completare quanto avviato nel PISU e dare finalmente una destinazione agli spazi recuperati. Realizzare un centro di aggregazione per i giovani, favorendo attività di intrattenimento e culturali, con giochi, WiFi, musica, cinema, teatro, bar/piccola ristorazione.


Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

la squadra – borasio

Vercelli, 1 maggio 2019

Gian Luca Borasio – patrimonio, politiche energetiche, lavori pubblici

Nato a Vercelli il 7/10/1956, coniugato, due figli (24 e 19 anni). Laureato in Ingegneria Nucleare al Politecnico di Torino, ha maturato una consolidata esperienza nel settore dell’energia, dove, da ruoli tecnici, ha assunto responsabilità crescenti fino a ricoprire ruoli manageriali di rilievo. Si è occupato della gestione societaria e delle strategie di sviluppo, di fusioni e acquisizioni, di valutazione e pianificazione degli investimenti. Ha coordinato risorse e si è interfacciato con gli Istituti di Credito demandati a verificare la finanza di progetto per ogni investimento e ha interagito con le più importanti organizzazioni istituzionali del mercato elettrico. E’ stato membro del consiglio di amministrazione della società ASM S.p.A., multiutility della città di Vercelli.

Luca si occuperà di Politiche energetiche, interfacciandosi con ASM e il socio Iren per la gestione dei servizi energetici e per gli investimenti previsti dal piano industriale. Perché è tempo che ASM abbia come primo obiettivo la cura dei propri clienti e la fornitura di servizi a costi inferiori, rendendo più efficienti gli stessi o proponendone nuovi!

Curerà il recupero dei fabbricati pubblici inutilizzati, la razionalizzazione del loro utilizzo e i lavori pubblici per scuole, strade e, soprattutto, per la piscina. Finalmente ci permetterà di tornare a nuotare! Ne abbiamo voglia, Luca.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

La squadra – BROGLIA

Vercelli, 30 aprile 2019

Emanuela Broglia – ambiente

E’ nata e vive a Vercelli. Per quarantadue anni ha lavorato presso la Provincia di Vercelli. Per trent’anni nel Settore Tutela Ambientale, occupandosi in particolare di rifiuti e, nell’ultimo periodo, di energia da fonti rinnovabili. E’ stata Direttore del Consorzio Rifiuti dal 2016 al 2017. Pensionata da luglio 2018, si dedica a diverse attività di volontariato.

Emanuela si occuperà dell’ambiente, della qualità dell’aria che respiriamo, del verde pubblico e del decoro urbano, dei servizi di pulizia della città e di raccolta rifiuti. Le chiederemo di rendere la città bella e vivibile, con parchi urbani e piste ciclabili all’altezza. L’amore per gli animali la agevolerà nell’occuparsi del loro benessere: miglioramento degli sgambatoi, rapporti con canile e gattile …

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

La nostra squadra

29 aprile 2019

Alle prossime elezioni, SiAmo Vercelli propone una squadra completa e affianca al candidato sindaco, Alberto Perfumo, sette candidati assessori: Emanuela Broglia, Laura Gili, Laura Di Gregorio, Stefano Salandin, Gian Luca Borasio, Piero Boccalatte e Luca Simonetti.

Amministrare la città è, infatti, complesso e richiede capacità ed esperienze diverse, oltre a programmazione e coordinamento. Per questo motivo, è bene che i cittadini conoscano in anticipo chi lavorerà per loro.

A partire da domani, ogni giorno vi presenteremo un componente della squadra di SiAmo Vercelli. E intanto, invitiamo anche le altre liste e i loro candidati sindaci a dire ai vercellesi chi sono le persone che hanno scelto per governare la città (nel caso malaugurato che tocchi a loro).

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

PROBLEMI VERSO SLOGAN

Vercelli, 23 aprile 2019

Mentre la campagna elettorale si annuncia a suon di slogan, l’Amministrazione di Maura Forte accusa due nuovi colpi, questi sì purtroppo reali: la chiusura di C&A e quella del centro ASL per chi non ha permesso di soggiorno.
C&A è un negozio d’abbigliamento nella zona commerciale dov’è la Decathlon. La sua chiusura, con perdita del posto di lavoro per le persone impiegate, è l’ennesimo caso di negozio che abbassa la serranda e cessa l’attività. La Sesia dell’altro giorno contava 75 chiusure negli ultimi dieci anni. E’ il risultato di politiche cittadine sbagliate che stanno portando Vercelli all’asfissia.

Il Centro ISI è la struttura che fornisce assistenza sanitaria alle persone senza il permesso di soggiorno e ha un duplice scopo: garantire a tutti il diritto alla salute, come dice la nostra Costituzione, ed evitare il diffondersi di contagi. Se il primo è un atto di civiltà indiscutibile (poi, certo, chi va all’ISI e non ha il permesso di soggiorno, deve sottoporsi alle verifiche di polizia del caso, ci mancherebbe!), il secondo  riguarda la tutela della salute dei vercellesi perché la mancanza di controlli ricade su tutti i cittadini.
Per questo, è molto grave che l’ASL abbia interrotto il servizio senza parlarne con le altre istituzioni e senza darne spiegazione alla comunità. Ed è gravissimo che ciò sia accaduto senza che il sindaco Forte intervenisse e si facesse sentire.

Così, mentre la campagna elettorale del sindaco uscente si riempie di promesse di un futuro migliore, di un rilancio del commercio e della città, i vercellesi assistono a questi due nuovi eventi inquietanti. Vuoi vedere che la realtà è diversa da quella che molti candidati sindaco cercano di raffigurare?

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

il nostro progetto per la citta’

Scarica il programma elettorale

Cara concittadina vercellese, caro concittadino vercellese

Nel documento che puoi scaricare dal sito trovi una sintesi di quello che vorremmo fare per la città, il nostro progetto per Vercelli qualora fossimo scelti da voi per guidare l’Amministrazione comunale nei prossimi cinque anni.

Prima di addentrarci nel COSA c’è da fare, che è importante ma che rischia di essere simile nei programmi delle altre forze politiche, vorremmo dirti COME lo faremmo e, soprattutto, PERCHE’.

Come bisognerebbe amministrare la città?

Secondo noi, servono capacità, determinazione e passione.

Oggi, governare è una cosa difficile: ci sono poche risorse – i Comuni sono stati lasciati un po’ soli dalle amministrazioni centrali – e i bisogni sono crescenti. Non basta, allora, replicare quello che si è fatto in passato né conoscere la burocrazia ma servono nuove idee (alcune sono contenute nelle prossime pagine) e la capacità di realizzarle, perseguendo con tenacia gli obiettivi.

E’ il motivo per cui SiAmo Vercelli ha scelto noi, candidato sindaco e candidati assessori, sulla base delle esperienze, lavorative e non, che abbiamo fatto. Nelle pagine finali del programma, trovi i profili di ognuno di noi.

Perché ci candidiamo e chiediamo il tuo voto?

Come voi, siamo cittadini che per tanto tempo hanno delegato ad altri la “politica” e la gestione della cosa pubblica. Come a voi, neppure a noi piace quello che sta succedendo.

Abbiamo avuto la fortuna di incontrarci, di confrontarci e di immaginare insieme che non sia tutto perduto. Che ci sia spazio per un cambiamento, che si possa trovare il coraggio e la voglia di reagire e di far cambiare le cose.

Può davvero succedere?

Di sicuro non basta che lo pensiamo noi ma serve il contributo di tante persone. Solo innescando questo movimento e facendo crescere questa fiducia nel futuro, le cose possono davvero cambiare!

Abbiamo un vantaggio, però: l’ottimismo e la fiducia sono contagiosi. Vuoi aiutarci a diffonderli?

Il candidato sindaco e i candidati assessori

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •