CIO’ CHE CI SODDISFA, CIO’ CHE VA MIGLIORATO

COMUNICATO STAMPA

La Conferenza Stampa di SiAmo Vercelli: ciò che ci soddisfa, ciò che va migliorato

Vercelli, 20 settembre 2014

Si e tenuta oggi, con la partecipazione di molti dei Consiglieri Comunali di SiAmo Vercelli, una conferenza stampa in cui il nostro movimento ha fatto il punto della situazione con gli organi di stampa cittadini.

Questo un sunto dei temi trattati.

“Come preannunciato in Campagna elettorale – ha esordito Perfumo – abbiamo occupato questi mesi per prendere visione della situazione. SiAmo Vercelli ha, per cosi dire, ‘preso le prime misure’. Desideriamo oggi darvi il punto di vista su cosa a nostro parere funziona bene e cosa si può migliorare.

SiAmo Vercelli apprezza l’energia e l’intraprendenza espresse del Sindaco, la sua volontà, il suo impegno, le molte iniziative cui è stato dato il via e che daranno i loro frutti nel tempo.

Inoltre, la collaborazione, ispirata al pragmatismo, con il Partito Democratico e l’intesa con il Presidente del Consiglio Comunale, che a nostro avviso sta lavorando bene, sono altri esempi positivi.

Apprezziamo anche lo spirito di cooperazione che c’è stato tra maggioranza e opposizione su alcuni temi: è nel solco del taglio pragmatico e orientato ai risultati per la città che vogliamo dare alla nostra azione civica.

Siamo inoltre soddisfatti dei criteri di selezione per le nomine di competenza comunale, e l’apertura, per la prima volta, alle autocandidature dei cittadini per tali nomine.”

Esistono invece in seno al Comune prassi consolidate per le quali troppo spesso i tempi con cui viene gestito l’iter decisionale non danno la possibilità alla Giunta, alle commissioni consigliari e al Consiglio di esaminare opportunamente ciò che loro compete.

La macchina amministrativa ha regole che devono essere modificate: lo statuto del Comune e il regolamento del Consiglio Comunale non sono pienamente conformi rispetto alle previsioni della legge (Art. 42 L.267/2000).

Il Consiglio, per legge appunto, ha potere di indirizzo e controllo. Oggi è invece investito tardi delle problematiche da discutere. Spesso la stessa situazione riguarda le Commissioni Consigliari e la Giunta, con tempi di esame dei provvedimenti limitatissimi o nulli.

“Avevamo evidenziato questa situazione durante la campagna elettorale. L’analisi fatta dall’interno ce ne ha dato conferma. – ha commentato Perfumo – Un esempio lampante e attuale è la recente gestione riguardante l’affidamento di servizi per l’organizzazione dei Social Media e delle tematiche Web 2.0 del Comune di Vercelli per la comunicazione e la promozione del territorio.

Non serve neppure, secondo noi, disquisire della qualità del fornitore cui il dirigente responsabile ha deciso di affidare il servizio.

La questione centrale è invece il metodo. La delibera di Giunta prevedeva l’affidamento a una azienda di ‘spiccata professionalità ed esperienza comprovata’ per una ‘spesa massima presunta di Eur 8000’, mentre l’affidamento è stato fatto in tempi rapidissimi e ad un’azienda fondata di recente, con un processo che appare non trasparente e senza l’evidenza di aver verificato quali alternative offrisse il mercato. Inoltre l’affidamento è stato effettuato per la cifra massima stanziata, senza valutare se offerte concorrenti potessero assolvere al compito con impatti economici minori.

Tutto ciò mentre, con grande difficoltà, abbiamo lavorato duramente per mettere in sicurezza un bilancio complicato, considerati i minori trasferimenti da Stato e Regione e le extra spese della amministrazione precedente. E chiedendo, per salvaguardare i servizi fondamentali alle fasce più deboli, sacrifici economici ai cittadini vercellesi.

Una scelta, quindi, quella dell’affidamento per i servizi Social e Web 2.0, sbagliata nel metodo e intempestiva, che non condividiamo.“

E’ intenzione di SiAmo Vercelli chiedere chiarimenti al settore che ha operato la determina per valutare se ci siano dei profili di incongruenza rispetto alla delibera di Giunta. In ogni caso, SiAmo Vercelli chiederà espressamente al Sindaco, a fine dicembre, al termine dell’attuale affidamento, di attuare una verifica di merito sulla reale necessità di reperire all’esterno questo servizio, sulla determinazione dello stanziamento realmente necessario e, se del caso, di attuare procedimenti trasparenti e genuinamente di mercato per l’affidamento.

Incidenti come questo, oltre che presentare un problema ‘in sé e per sé’, rischiano inoltre di offuscare il grosso lavoro che viene fatto “dietro le quinte” da tutti.

Più in generale le decisioni vengono prese con iter consolidati nel tempo che, se nella forma possono essere talvolta anche corretti, nella sostanza, per via dei tempi strettissimi, non consentono il reale controllo a Giunta e Consiglio.

“Chiederemo quindi – ha aggiunto Perfumo – di discutere in Giunta l’istituzione di un gruppo di lavoro da impegnare nella revisione dei regolamenti del Comune e/o del suo Statuto al fine di ristabilire le prerogative che la legge assegna ai vari organi.”

“Faccio inoltre presente a chi richiama SiAmo Vercelli al tema del volontariato politico – ha concluso – che non solo i consiglieri di SiAmo Vercelli, unici in tutto il Consiglio Comunale a farlo fin da luglio, hanno all’unanimità rinunciato ai gettoni di presenza, ma che decine di nostri attivisti sono al lavoro gratuitamente da settimane sul tema dell’Expo, per cui ho ricevuto una delega formale dal Sindaco. Su questo fronte si susseguono quotidianamente gli incontri interni e ad oggi sono già più di 20 quelli fatti con gli operatori del territorio.

Inoltre, le nostre commissioni interne che si occupano di politiche sociali, innovazione, cultura e politiche giovanili hanno già formalizzato da tempo la propria disponibilità al Sindaco a lavorare gratuitamente per il Comune sui temi di loro competenza. Circa 20 persone che lavorano gratuitamente e volontariamente per il Comune. Sul tema del volontariato, muoverci critiche è davvero paradossale.”

In ultimo, come noto, SiAmo Vercelli ha messo tra le proprie priorità fin dal principio la tutela e la valorizzazione del Sant’Andrea, monumento di proprietà comunale e in attuale stato di incuria.

SiAmo Vercelli esprime soddisfazione per il fatto che tutte le forze politiche si siano raccolte insieme intorno all’iniziativa ‘I Luoghi del Cuore’ del FAI che prevede la raccolta di firme-voto per segnalare il Sant’Andrea tra i monumenti italiani da salvaguardare. Questo sforzo comune potrebbe fruttare al Sant’Andrea  i fondi destinati dal FAI stesso ai monumenti vincitori. Lunedì, come già annunciato ai media, il Sindaco insieme alle forze politiche, ha convocato una Conferenza Stampa per lanciare questa campagna di raccolta voti che ci coinvolge tutti.

Più recentemente, SiAmo Vercelli ha presentato al Sindaco, una proposta di progetto per l’istituzione della cosiddetta ‘Fabbrica del Sant’Andrea’. Il Sindaco, proprio ieri, l’ha esaminato, apprezzato e condiviso. Il progetto preliminare verrà proposto nei prossimi giorni a tutte le forze di maggioranza e opposizione, al fine di comporre un fronte comune per la tutela e la valorizzazione del nostro monumento più importante.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *