DIMETTERSI PER RIPARTIRE

Vercelli, 17 aprile 2017

Sabato 8 aprile, alla vigilia del Consiglio comunale sul bilancio preventivo 2017, i consiglieri di SiAmo Vercelli hanno rivolto a tutti i consiglieri questo appello alle dimissioni. Se fosse accolto dalla metA� piA? uno di loro, sancirebbe lo scioglimento anticipato del Consiglio e nuove elezioni. E sarebbe la soluzione migliore per uscire dalla palude.

“Amici consiglieri, di maggioranza e di minoranza, ce l’ha ordinato il medico di continuare cosA�?
A? sotto gli occhi di tutti che non stiamo facendo ciA? che serve alla cittA�. Che sediamo in maggioranza, a sostegno di una giunta in evidente difficoltA�, o in minoranza, non A? il servizio che abbiamo scelto di rendere tre anni fa.
In questi tre anni, qualcuno A? passato da un gruppo all’altro, alla ricerca di un’identitA� e di una missione. Noi di SiAmo Vercelli abbiamo abbandonato la maggioranza e un progetto in cui non ci siamo riconosciuti; siamo stati sostituiti da Sel e Voce Libera, passati in maggioranza per cercare una soluzione. Nel frattempo, nove assessori hanno lasciato e il sindaco ha faticato non poco a tenere insieme tutto.
Al di lA� degli annunci, Vercelli A? in ginocchio, ogni giorno piu povera e disperata.

Noi vogliamo ricominciare. Senza calcoli e interessi di parte, vi proponiamo di aderire al nostro appello e di dare le dimissioni dal Consiglio comunale.
Non pensiamo con sospetto e paura a cosa potrA� accadere dopo.
Non temiamo che, a nuove elezioni, vinca la destra, la sinistra, i 5 stelle o i SiAmo Vercelli. VincerA� chi avrA� qualcosa da dire, chi avrA� la credibilitA� per alimentare la speranza delle persone!
Ma non A? questo il momento di tentennare perchA� magari “vincono gli altri”. La situazione attuale e la prospettiva del prossimo periodo sono peggiori di qualsiasi alternativa.

Il nostro appello A? rivolto anche al sindaco, che certamente non ha vissuto nA� vive serenamente la difficoltA� ad incidere, ad avanzare, a produrre risultati. Crediamo che anche per lei ciA? che accade non sia ciA? che avrebbe voluto.

Ci appelliamo, quindi, a tutti voi, alla responsabilitA� di chi ragiona con la propria testa, di chi ha il coraggio di scendere da un treno fermo sul binario morto. Di chi ha voglia di ripartire per il viaggio di cui ha bisogno la nostra cittA�.
Dimettiamoci e ripartiamo.

Il gruppo consigliare di Siamo Vercelli”

Condividi questo contenuto
  • 14
  •  
  •  
  •  

Un commento su “DIMETTERSI PER RIPARTIRE”

  1. Vercellae, olim potens, nunc diruta: decine di negozi chiusi, cittadini pendolari che devono trasferirsi per lavorare, incarichi professionali sistematicamente affidati all’ esterno, imprenditoria vercellese regolarmente sorpassata da imprese forestiere. Siamo nelle mani di Amministratori che non sanno o non vogliono dare direttive ai dirigenti e funzionari, Pare che a nessuno interessi la sopravvivenza della citta’. Mai Vercelli era caduta cosi’ in basso !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *