Meglio tardi che mai

meglio_tardi_che_mai

Vercelli, 17 febbraio 2016

“Meglio tardi che mai: Dare semplicemente seguito alla proposta per la riduzione del numero di Assessori a cinque già avanzata dal Gruppo Consiliare del PD nella precedente consiliatura (2004-2009) in occasione dell’ultima modifica dello Statuto Comunale.”

Dal programma elettorale a Sindaco di Maura Forte, Partito Democratico e Cambia Vercelli, maggio 2014

“Qualcosa però faremo, subito: drastica riduzione del numero degli assessori e dei loro compensi. […] La giunta sarà composta da cinque assessori più’ il sindaco, e tutti i componenti percepiranno una indennità molto ridotta rispetto all’attuale”

Dal programma elettorale a Sindaco di Remo Bassini, Sinistra e Voce Libera, maggio 2014

I fatti – che non mentono mai – dicono questo: la riduzione degli Assessori ha tenuto fintanto che SiAmo Vercelli è stata in giunta.
Poi si sono aperti gli argini e siamo arrivati, poco per volta, agli attuali 9 (non un numero a caso: è il massimo consentito dalla legge)

Quindi, ora, verranno pagati 9 assessori (tra cui un paio alle “varie ed eventuali”, con deleghe minimali), l’Avv. Mario Cometti e il Dott. Remo Bassini avranno il loro posto in giunta, e tutti i congiurati e ribaltonisti che avversavano SiAmo Vercelli saranno accontentati con la poltrona d’ordinanza.

“Vercelli cambia verso”, si prometteva.
Ecco, magari al prossimo giro.
A questo, meglio rimandare le “drastiche riduzioni”.

Manca solo Piero Giuseppe Barbonaglia alla Presidenza del CO.VER.FOP (carica retribuita, almeno fino all’anno scorso, con 20mila Euro) e il “presepe” pianificato nell’ombra un anno fa sarà completo.
Ma magari, con un po’ di pazienza, avremo anche questa.

Sarà filotto.

Meglio tardi che mai.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *