Notte bianca, street food, skate contest: un weekend pieno di energia!

Un weekend pieno di energia!

Ci eravamo posti questo obiettivo nel progettare il secondo evento di Vercelli >< Expo Andata e Ritorno, quello dedicato ai giovani, il soggetto su cui puntare e scommettere per far crescere Vercelli, a partire dalla forza delle sue tradizioni (argomento del primo evento, in parallelo alla Fattoria in Città; evento che aveva proposto, tra le altre cose, anche l’apprezzatissimo “Mandala di Riso” da guinness dei primati).

Skate contest, quindi, per scoprire e valorizzare l’anima più spontanea e “di strada” dello sport giovanile. Street food e musica per esaltarne la novità e la capacità creativa.

Si sono dimostrate intuizioni azzeccate e il successo del weekend appena trascorso è lì a dimostrarlo: era da tempo che non c’era tanta gente in città!

Qualche merito ce l’ha senza dubbio SiAmo Vercelli e il team di volontari che, guidati da Alberto Perfumo, ha lavorato sodo sul progetto Vercelli >< Expo.

Abbiamo creduto nel coinvolgimento dei giovani skater e abbiamo ottenuto una risposta super: in tanti hanno dato una mano, ci hanno messo tempo e risorse, anche economiche, perché la manifestazione allo skate-park richiamasse frotte di sportivi da varie parti d’Italia. Grazie Skater!

Ora, ci auguriamo che l’evento non resti un’occasione isolata ma che, partendo da qui, l’amministrazione comunale riesca a mettere in ordine e valorizzare una struttura tecnicamente ottima: serve l’energia elettrica, l’acqua, i bagni, una manutenzione minima costante, il taglio dell’erba … non molte cose, basta applicarsi.

Abbiamo creduto nello street food, andando ad Arezzo a incontrare chi lo fa al meglio per qualità del cibo e organizzazione. Massimiliano Ricciarini e la sua associazione ci hanno creduto e hanno portato a Vercelli un prodotto di qualità, attraendo una folla di buongustai. Ben fatto!

Avevamo programmato un evento musicale di richiamo nazionale, che non si è potuto fare. Ma l’idea di Ascom di sostituirlo con eventi diffusi nei vari locali, con musicisti di tutte le età, è stata vincente: animazione, coinvolgimento, passione. E tanta musica in ogni via, ad ogni angolo. Tanto spettacolo.

“Per due giorni, ci è sembrato di essere in una città effervescente, piena di energia!” – ci ha detto ieri un commerciante del centro.

Ora in tanti correranno – sono già partiti sabato e domenica – a mettere il cappello sulla manifestazione.

Molti di loro, in verità, hanno avuto un sacco di dubbi fino a qualche giorno prima: si temeva il flop e la polemica da parte di qualche attore cittadino poco lungimirante, al solito preoccupato dalla concorrenza, chiuso nel suo orticello.

Né il Sindaco né gli assessori si sono ricordati di dire che questo weekend era parte del progetto originario Vercelli >< Expo (per non parlare – con l’unica, apprezzabile eccezione di Andrea Raineri su un social network – di un ringraziamento a coloro che, da volontari, avevano progettato tutto questo).

Un progetto di cui rivendichiamo la paternità: rimettere in moto così la città è la strada giusta.

Lo sosteniamo (e pratichiamo) da quando siamo nati, e i fatti sembrano confermarlo.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *