RENDICONTAZIONE DELLE NOSTRE SPESE ELETTORALI

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli pubblica la rendicontazione delle proprie spese elettorali

Vercelli, 1 agosto 2014

 

All’insegna della trasparenza, SiAmo Vercelli intende dare notizia agli organi di stampa e agli elettori del rendiconto relativo alle spese per la campagna elettorale inoltrate alla Corte dei Conti e alla Corte d’Appello di Torino dal candidato Sindaco Alberto Perfumo, dalle liste SiAmo Vercelli e SiAmo i Giovani che lo hanno supportato, nonché dei singoli candidati al Consiglio Comunale delle due liste.

La scelta, operata a suo tempo dal comitato elettorale, è stata quella di concentrare le spese elettorali sul candidato Sindaco e sulle due Liste, al fine di realizzare economie di scala e semplificazione del processo di acquisto e organizzativa. I singoli candidati non hanno quindi sostenuto alcuna spesa in maniera diretta.

La documentazione completa – così come inoltrata alla Corte dei Conti e alla Corte d’Appello di Torino – sarà disponibile a breve sul sito www.siamovercelli.org.

 

Spese rendicontate dal Candidato Sindaco, Alberto Perfumo: €2,315.97
di cui direttamente documentate €1,781.52
di cui per la quota forfettaria (Art. 11, co, 2, L. 515/1993) pari al 30% delle spese ammissibili €534.45
 
Spese rendicontate dalla lista SiAmo Vercelli €12,834.41
di cui direttamente documentate €9,872.62
di cui per la quota forfettaria (Art. 11, co, 2, L. 515/1993) pari al 30% delle spese ammissibili €2,961.79
 
Spese rendicontate dalla lista SiAmo i Giovani €5,047.20
di cui direttamente documentate €3,882.46
di cui per la quota forfettaria (Art. 11, co, 2, L. 515/1993) pari al 30% delle spese ammissibili €1,164.74
 
Spese rendicontate dai singoli candidati al Consiglio Comunale €0.00
 
Totale spese rendicontate €20,197.58

 

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

SIAMO VERCELLI ORGANIZZA UN INCONTRO TRA IL SINDACO E I PENDOLARI

Comunicato Stampa

SiAmo Vercelli organizza  un incontro tra il Sindaco e i rappresentanti dei pendolari

Il Consigliere Comunale di SiAmo Vercelli Pier Giuseppe Raviglione ha promosso, il 29 luglio scorso, un incontro tra il Sindaco Maura Forte e alcuni rappresentanti dei numerosissimi pendolari che ogni giorno partono dalla nostra città utilizzando il treno per dirigersi verso i rispettivi luoghi di lavoro.

Erano presenti Margherita Ferraris e Maurizio Farè che viaggiano sulla tratta diretta a Torino e Stefano Damagino che, così come Raviglione, raggiunge giornalmente Milano.

Finalità dell’incontro è stata quella di fare la reciproca conoscenza e di esaminare le diverse problematiche che i nostri concittadini devono affrontare quotidianamente e che rendono ancor più greve la già pesante necessità di viaggiare per ore per recarsi nelle sedi di lavoro.

E’ stata analizzata in primis la situazione della biglietteria della stazione: il Sindaco ha concordato che, in una città capoluogo di provincia come Vercelli, è impensabile avere una sola biglietteria aperta, soprattutto nei giorni di punta di fine e inizio mese in cui vengono rinnovati gli abbonamenti e in cui si formano code chilometriche. Le biglietterie automatiche (spesso fuori uso, peraltro) si sono dimostrate insufficienti a soddisfare tutte le esigenze dell’utenza, sia perché non sono utilizzabili per alcune modalità di abbonamenti, sia perché sono complicate da usufruire da parte delle persone più anziane che possono avere meno dimestichezza con le nuove tecnologie.

La biglietteria, inoltre, funge anche da ufficio informazioni, creando pertanto ulteriori situazioni di attesa che potrebbero essere evitate con la presenza di un ufficio informazioni a parte, utilizzabile anche con finalità di punto informazioni turistiche.

Il Sindaco si è impegnato a chiedere, a breve, un incontro con i vertici regionali di Trenitalia per portare avanti tali proposte, sottolineando inoltre la necessità di un maggior decoro per tutta la stazione che, per un visitatore, rappresenta il primo momento di impatto con la città.

I rappresentanti dei pendolari hanno poi illustrato l’esigenza di incrementare il numero dei parcheggi attorno alla stazione, anche in considerazione dei lavori che si stanno svolgendo nel parcheggione del vecchio ospedale. Maura Forte ha informato che sono allo studio soluzioni alternative e ha valutato positivamente la proposta di pensare a un deposito biciclette interno alla stazione per diminuire il rischio di furti delle stesse.

E’ stato, quindi, proposto al Sindaco di farsi promotrice di una riunione, da tenersi a Vercelli, nel mese di settembre, con il nuovo Assessore Regionale ai trasporti, per valutare insieme migliorie ai convogli (soprattutto pulizia, puntualità e “climatizzazione”) e agli orari dei treni (ad esempio treni Frecciabianca da Milano e da Torino negli orari di punta), possibili convenzioni con Trenord, che al momento posso essere effettuate solo da Novara, e possibili accordi per integrare gli abbonamenti e i biglietti singoli dei treni con l’utilizzo, anche a fini turistici, dei mezzi pubblici della nostra città.

Le parti hanno concluso l’incontro esprimendo soddisfazione per la cabina di regia che la nuova amministrazione ha inaugurato, sottolineando l’intenzione di rivedersi periodicamente per valutare insieme lo “stato avanzamento lavori” e per collaborare al fine di risolvere le problematiche aperte.

Vercelli 30 luglio 2014

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

PROPOSTA DI INTITOLARE UNA VIA A DON EUSEBIO REGGE

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli proporrà di intitolare una via della città a Don Eusebio Regge

Vercelli, 29 luglio 2014

SiAmo Vercelli, primo firmatario la consigliera Renata Torazzo, presenterà una mozione per intitolare una piazza o via della città a Don Eusebio Regge, recentemente scomparso.

“La città” – sostiene Renata Torazzo – “deve molto a Don Eusebio. Anche al di là di ogni considerazione di carattere religioso, Don Regge ha costituito un punto di riferimento per il suo profondo impegno sociale. Vercelli, magari proprio nel ‘suo’ rione Concordia, può ricordarlo intitolandogli una piazza, o una via. Al prossimo Consiglio Comunale il gruppo di SiAmo Vercelli presenterà una mozione in tal senso.”

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

FABBRICA DEL SANT’ANDREA E RILANCIO DEL NOSTRO MONUMENTO

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli per la costituzione della Fabbrica del Sant’Andrea, per la salvaguardia e il rilancio del nostro monumento più importante

Vercelli, 28 luglio 2014

L’ennesimo distacco di materiale dalla facciata della Basilica di Sant’Andrea pone con urgenza il problema di prendersi finalmente cura del monumento più importante della nostra città, dopo anni di disinteresse da parte delle amministrazioni comunali.

La Basilica di Sant’Andrea è un monumento eccezionale non solo da un punto di vista architettonico, dato che rappresenta uno dei primi esempi di gotico in Italia ma perché la sua origine è legata a vicende storiche importantissime, come la riconferma della Magna Charta, di cui Guala Bicchieri, fondatore della Basilica, è stato l’artefice. Il Sant’Andrea, inoltre aveva portato a Vercelli una delle più importanti scuole filosofiche europee, quella dei Vittorini di Parigi.

Tutto questo rappresenta un patrimonio unico per la città che occorre salvaguardare ma, soprattutto, valorizzare per attrarre turisti e appassionati di arte e di storia.

SiAmo Vercelli ha fin dalla sua costituzione riservato una sensibilità particolare verso Sant’Andrea, includendo nel suo programma elettorale l’idea della costituzione di una entità giuridica, la cosiddetta “fabriceria”, sull’esempio della famosa Fabbrica del Duomo di Milano, che possa prendersi cura della Basilica svolgendo tre attività fondamentali:

  1. la raccolta di fondi in modo professionale, anche e soprattutto fuori dal perimetro pubblico, che in questi anni presenta particolare scarsità di risorse;
  2. la valorizzazione culturale e turistico nell’ambito di un progetto di promozione del nostro territorio;
  3. l’organizzazione, in coordinamento con la Sovrintendenza, dei restauri necessari alla sua salvaguardia.

Questa idea, presentata inizialmente nell’ambito di una conferenza organizzata da SiAmo Vercelli il 17 maggio, con l’intervento di alcuni esperti, torna di drammatica attualità.

E’ intenzione di SiAmo Vercelli di portare avanti il progetto della Fabbrica per arrivare finalmente alla costituzione di un’entità giuridica che si faccia carico di quelle responsabilità che l’amministrazione comunale non è stata fino ad oggi in grado di assumersi.

Non si tratta banalmente di reperire dei soldi per tamponare qua e là le criticità che di volta in volta si manifestano, ma pensare più in grande, dato che il Sant’Andrea può davvero diventare il volano per il rilancio turistico della nostra città, insieme agli altri tesori, come i musei ed alcuni importanti monumenti.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

SABATO IN PIAZZA A DISPOSIZIONE DELLA CITTADINANZA

COMUNICATO STAMPA

Sabato in Piazza Cavour SiAmo Vercelli a disposizione della cittadinanza

Vercelli, 24 luglio 2014

Sabato 26 luglio la squadra di SiAmo Vercelli e i suoi Consiglieri Comunali saranno a disposizione dei cittadini con un gazebo in Piazza Cavour per raccogliere richieste e segnalazioni o rispondere alle domande relative alle attività dell’amministrazione comunale.

Anche e soprattutto dopo il periodo elettorale, la lista civica intende ribadire lo spirito di grande contatto con le esigenze della città che ha caratterizzato il suo esordio alle scorse elezioni.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 LUGLIO

Comunicato Stampa: Consiglio Comunale del 17 luglio

Sono del tutto destituite di fondamento le notizie che riportano che SiAmo Vercelli avrebbe “mandato sotto la maggioranza” durante il Consiglio Comunale di ieri.

L’emendamento proposto dalla minoranza e votato anche da SiAmo Vercelli, estende ai parenti (fino al secondo grado) dei consiglieri ciò che nel testo discusso era già previsto per i parenti (fino al terzo grado) dei componenti della giunta, ovvero la impossibilità a essere soggetti a nomine di responsabilità comunale nelle aziende partecipate.

Nella posizione assunta non c’è alcun significato politico, ma solo la riaffermazione di un principio che SiAmo Vercelli sostiene da sempre e per cui, coerentemente, una volta posto ai voti, ha votato, così come hanno votato a favore anche alcuni consiglieri dello stesso PD, cui era stata lasciata libertà di voto.

Non c’era stato, inoltre, nessun tentativo latente nella maggioranza di innestare una “parentopoli”, proponendo consanguinei a queste nomine. Non si è quindi trattato di arginare alcunché, né di affermare alcuna supremazia.

Riaffermiamo invece, con l’occasione, la sintonia con Maura Forte, con la Giunta e con il Partito Democratico e la comunanza di intenti con cui la maggioranza tutta sta lavorando per supportare il Sindaco nella ricerca di candidati di alto profilo ed esperienza per le nomine di sua competenza.

Si sottolinea, inoltre, lo spirito collaborativo che si sta creando tra maggioranza e minoranza nell’esclusivo interesse della città e che si riflette nell’approvazione da parte della maggioranza di molti emendamenti proposti dall’opposizione. Ciò a riprova del fatto che, fortunatamente, i tempi del “fatevene una ragione” sono stati archiviati e la portata di innovazione della nostra proposta è stata compresa e accolta dal PD.

A maggior ragione, quindi, stona ancora di più il commento di chi, nella minoranza, definisce “clamorosa dal punto di vista politico” la scelta di SiAmo Vercelli, dimostrando la difficoltà che molti hanno avuto durante tutta la campagna elettorale, e tutt’ora hanno, a comprendere tali novità.

L’azione di SiAmo Vercelli è fatta di franchezza, spirito propositivo e costruttivo, chiarezza e trasparenza. Poco per volta lo capirà anche chi per ora ha avuto poche occasioni di confrontarsi con noi, e la città tutta ne gioverà.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

La Rivoluzione Buona

ATTENZIONE: per continuare a navigare su siamovercelli.org devi accettare l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Cliccando sul tasto "Accetto" o proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Cos’è un Cookie?
I cookie (letteralmente biscottini) sono dei piccoli file di tipo testuale utilizzati per memorizzare preferenze, dati e informazioni relative alla navigazione e all’uso del sito internet in oggetto (autenticazioni utente, lingua, preferenze di visualizzazione delle pagine). Ciascuna di queste informazioni utili alla navigazione o a fini di analisi statistiche viene utilizzata ad ogni visita. I cookie scadono e verranno distrutti in funzione di come sono stati impostati dai proprietari del sito.

Chiudi