SALA DEL COMMIATO, ASSENSO UNANIME

COMUNICATO STAMPA

Assenso unanime all’istituzione della Sala pubblica del Commiato per i funerali laici a Vercelli

Vercelli, 10 gennaio 2015

 

Questa mattina, nella sala dei gruppi comunali, si sono riuniti i rappresentanti dei gruppi comunali di maggioranza e di minoranza per discutere la proposta di Società Futura di istituire, a Vercelli, una sala pubblica del commiato da utilizzare per i funerali civili. Oltre al presidente di Società Futura, Dario Roasio, erano presenti Donatella Capra (Cambia Vercelli); Pier Giuseppe Raviglione, di SiAmo Vercelli, accompagnato dal rappresentante della Segreteria Alessandro Brullo; Massimo Materi (Forza Italia), Adriano Brusco (Movimento 5 Stelle) ed Enrico Demaria e Maurizio Randazzo (Vercelli Amica). Erano assenti, sia per malattia, sia per lavoro, sia per impegni presi in precedenza, Giordano Tosi (Pd), Alessandro Stecco (Lega Nord), Remo Bassini e Mariapia Massa (Sinistra e Voce Libera) e Stefano Pasquino (Italia Unica), ma anche da parte loro è stato comunicato il pieno assenso all’iniziativa che quindi (fatti salvi voti di coscienza a parte, quando l’argomento verrà sottoposto all’esame del Consiglio comunale) trova il consenso unanime dell’assemblea cittadina.

In origine, si era pensato ad una mozione unitaria, ma il consigliere comunale di SiAmo Vercelli, Pier Giuseppe Raviglione, ha comunicato che la giunta comunale, ed in particolar modo l’assessore ai Lavori Pubblici Michele Cressano, hanno già pronto un progetto che prevede l’utilizzo di un paio di locali, opportunamente attrezzati, all’interno del cimitero di Billiemme. All’interno di questa struttura sarà possibile dare l’addio al defunto nel modo che egli avrebbe maggiormente gradito in vita, qualora fosse stato non credente oppure agnostico: con ricordi, letture da parte degli amici, ma anche con un tipo di musica cara la sua memoria. I consiglieri comunali hanno preso favorevolmente atto delle intenzioni della giunta, spronandola ad attuare i progetto il più celermente possibile, studiando un opportuno regolamento per la gestione di questa sala del commiato. Hanno quindi chiesto agli esponenti della maggioranza Raviglione e Capra di chiedere all’assessore Cressano di poter visitare i locali che saranno destinati allo scopo. Anche il presidente di Società Futura, che pure avrebbe gradito un pronunciamento unanime del Consiglio ha, alla fine, apprezzato la soluzione del problema che la sua associazione aveva sollevato già da tempo, ma sempre senza esito. I consiglieri comunali seguiranno passo-passo l’evolversi, si spera veloce e positivo, della situazione.
Nel frattempo, Donatella Capra, chiede che il Comune risistemi anche la sala, sempre all’interno del cimitero di Billiemme, che attualmente accoglie le salme dei vercellesi che muoiono al di fuori della loro città.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *