SEMPRE VICINI AI PENDOLARI VERCELLESI

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli sempre vicina ai pendolari vercellesi

Vercelli, 3 settembre 2014

Nel pomeriggio di lunedì 1 settembre si è tenuto un incontro in Comune alla presenza dell’assessore regionale ai trasporti Balocco. L’occasione è stata propizia anche per continuare il confronto costruttivo tra il Comitato dei pendolari vercellesi e l’amministrazione cittadina, reso possibile grazie all’interessamento di SiAmo Vercelli, prima con Pier Giuseppe Raviglione e l’altro ieri con Luca Simonetti.

Come già evidenziato alla fine dello scorso luglio, si sono riproposti i temi “caldi” relativi sia alla miglior gestione della biglietteria della stazione sia ad alcune modifiche da apportare nell’orario e nel numero di corse dei convogli sulla tratta Milano – Vercelli – Torino. L’assessore regionale ha evidenziato come le questioni siano di competenza di Trenitalia ma ha assicurato, nel contempo, il suo impegno e la sua disponibilità a contattare i vertici aziendali al fine di poter avere risposte puntuali ed il più possibile esaustive.

Importante conferma è arrivata dall’assessore Balocco in merito al rinnovo della carta “tutto treno” con contributo in parte a carico della Regione. Anche in relazione ai collegamenti da e per Vercelli con Expo 2015 sono arrivate le più ampie rassicurazioni in termini di potenziamento delle corse all’interno di tutte le fasce orarie.

Caldeggeremo, assieme al Sindaco Maura Forte che si è già attivata, un’altra occasione di confronto con Trenitalia così da poter affrontare nel merito le questioni prettamente “vercellesi” che stanno a cuore ai nostri concittadini pendolari.

“Sottolineiamo – chiude Luca Simonetti – come la ‘questione parcheggi’, certamente importante per i vercellesi ed in agenda dell’amministrazione comunale, non sia però in cima alla lista di priorità stilata dai comitati di pendolari che, partendo nelle prime ore del mattino, non hanno difficoltà a trovare liberi gli spazi per la loro auto”.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *