Archivi tag: parcheggi

La mozione delle mozioni

Vercelli, 27 ottobre 2015

Ci sono molti modi per negare ai cittadini di un Comune il diritto di veder riconosciute le loro esigenze. Il riferimento è naturalmente a chi ha per legge il potere di riconoscere tali esigenze e, magari, di soddisfarle.

Uno dei modi di cui sopra consiste nel dare un’interpretazione limitativa all’art.6 dello Statuto del Comune di Vercelli, che recita

il Consiglio Comunale è l’organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo; esercita le potestà conferitegli dalla legge nell’interesse della generalità degli abitanti ed adotta i relativi provvedimenti”.

Uno degli strumenti di cui il Consiglio Comunale può servirsi, onde adempiere al proprio compito, è la mozione, un atto con cui si indirizza politicamente l’attività del Sindaco e della Giunta (art. 53 del Regolamento do organizzazione e funzionamento del C.C.).

E veniamo alla questione di cui in premessa, cioè al modo di negare validità a quegli atti di indirizzo che, come precisato sopra, sono le mozioni.

In questo anno di governo della città molte mozioni sono state presentate sia dalle forze di minoranza che da quelle di maggioranza (a dire il vero in questo secondo caso soprattutto da SiAmo Vercelli, essendo prassi consolidata, da quest’ultima forza trasgredita, lasciare il compito alla minoranza onde “non disturbare il manovratore”).

Molte mozioni, si diceva, sono state presentate e votate dal Consiglio e parecchie sono state approvate.

A bene interpretare il sopracitato art. 6 (il verbo adotta non ha ambiguità di significato) le mozioni approvate dovrebbero tradursi in atti amministrativi, rappresentando nella quasi totalità le legittime esigenze dei cittadini.

Usciamo dal generico e facciamo qualche esempio.

Le mozioni sulla città cardioprotetta, e sul deposito di scorie nucleari hanno un’intima relazione con la questione SALUTE dei cittadini.

E’ importante per il Sindaco e per la Giunta la questione SALUTE dei cittadini?

Sembrerebbe lecito dubitarne, considerato che nessuna delle mozioni sopra indicate è stata presa in seria ed effettiva considerazione.

Ma passiamo ad altro argomento. La salute è importante, per noi almeno, ma non è tutto.

Quale è stata la fine delle mozioni approvate in Consiglio su: Asili nido, Family card, Recupero del cibo non consumato?

Un’amministrazione sedicente di sinistra (sicuramente appoggiata da una forza della minoranza sedicente di sinistra) non dovrebbe mostrare una qualche sensibilità nei confronti dei problemi economico-sociali che affliggono un numero elevato di famiglie vercellesi?

Dove sono finite quelle mozioni? Chi lo sa? Chiedere agli interessati è inutile, perché altro, dicono, hanno da fare.

La messa in sicurezza del Volto dei Centori, una qualche attenzione rivolta alla Fabbrica del S.Andrea, per non dire della questione mobilità e parcheggi  non toccano intimamente il senso e l’essenza della nostra città? Sono questioncelle che toccano solo tangenzialmente i cittadini? Vercelli insomma ama così poco se stessa?

Noi pensiamo che questo non si possa assolutamente dire. Si può – e si deve – dire invece che l’attuale governo della città non ama molto quest’ultima, considerando come un sovrappiù, qualcosa di cui si può tranquillamente fare a meno le questioni di cui sopra.

Lo conferma, ancora una volta, la totale indifferenza mostrata nei confronti delle mozioni relative (Family card, Volto dei Centori, Fabbrica di S.Andrea).

Ma, ritornando all’art. 6, chi adotterà mai i provvedimenti del caso in merito alle questioni suesposte, se il Consiglio Comunale viene considerato e trattato da Sindaco e Giunta come la classica voce “che chiama nel deserto”?

SiAmo Vercelli ha presentato sul tema una mozione che verrà discussa nel consiglio comunale di giovedì 29 ottobre e si augura che almeno in questa occasione ci sia convergenza e si abbandoni l’immobilismo di questi ultimi mesi.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

SEMPRE VICINI AI PENDOLARI VERCELLESI

COMUNICATO STAMPA

SiAmo Vercelli sempre vicina ai pendolari vercellesi

Vercelli, 3 settembre 2014

Nel pomeriggio di lunedì 1 settembre si è tenuto un incontro in Comune alla presenza dell’assessore regionale ai trasporti Balocco. L’occasione è stata propizia anche per continuare il confronto costruttivo tra il Comitato dei pendolari vercellesi e l’amministrazione cittadina, reso possibile grazie all’interessamento di SiAmo Vercelli, prima con Pier Giuseppe Raviglione e l’altro ieri con Luca Simonetti.

Come già evidenziato alla fine dello scorso luglio, si sono riproposti i temi “caldi” relativi sia alla miglior gestione della biglietteria della stazione sia ad alcune modifiche da apportare nell’orario e nel numero di corse dei convogli sulla tratta Milano – Vercelli – Torino. L’assessore regionale ha evidenziato come le questioni siano di competenza di Trenitalia ma ha assicurato, nel contempo, il suo impegno e la sua disponibilità a contattare i vertici aziendali al fine di poter avere risposte puntuali ed il più possibile esaustive.

Importante conferma è arrivata dall’assessore Balocco in merito al rinnovo della carta “tutto treno” con contributo in parte a carico della Regione. Anche in relazione ai collegamenti da e per Vercelli con Expo 2015 sono arrivate le più ampie rassicurazioni in termini di potenziamento delle corse all’interno di tutte le fasce orarie.

Caldeggeremo, assieme al Sindaco Maura Forte che si è già attivata, un’altra occasione di confronto con Trenitalia così da poter affrontare nel merito le questioni prettamente “vercellesi” che stanno a cuore ai nostri concittadini pendolari.

“Sottolineiamo – chiude Luca Simonetti – come la ‘questione parcheggi’, certamente importante per i vercellesi ed in agenda dell’amministrazione comunale, non sia però in cima alla lista di priorità stilata dai comitati di pendolari che, partendo nelle prime ore del mattino, non hanno difficoltà a trovare liberi gli spazi per la loro auto”.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

SIAMO VERCELLI ORGANIZZA UN INCONTRO TRA IL SINDACO E I PENDOLARI

Comunicato Stampa

SiAmo Vercelli organizza  un incontro tra il Sindaco e i rappresentanti dei pendolari

Il Consigliere Comunale di SiAmo Vercelli Pier Giuseppe Raviglione ha promosso, il 29 luglio scorso, un incontro tra il Sindaco Maura Forte e alcuni rappresentanti dei numerosissimi pendolari che ogni giorno partono dalla nostra città utilizzando il treno per dirigersi verso i rispettivi luoghi di lavoro.

Erano presenti Margherita Ferraris e Maurizio Farè che viaggiano sulla tratta diretta a Torino e Stefano Damagino che, così come Raviglione, raggiunge giornalmente Milano.

Finalità dell’incontro è stata quella di fare la reciproca conoscenza e di esaminare le diverse problematiche che i nostri concittadini devono affrontare quotidianamente e che rendono ancor più greve la già pesante necessità di viaggiare per ore per recarsi nelle sedi di lavoro.

E’ stata analizzata in primis la situazione della biglietteria della stazione: il Sindaco ha concordato che, in una città capoluogo di provincia come Vercelli, è impensabile avere una sola biglietteria aperta, soprattutto nei giorni di punta di fine e inizio mese in cui vengono rinnovati gli abbonamenti e in cui si formano code chilometriche. Le biglietterie automatiche (spesso fuori uso, peraltro) si sono dimostrate insufficienti a soddisfare tutte le esigenze dell’utenza, sia perché non sono utilizzabili per alcune modalità di abbonamenti, sia perché sono complicate da usufruire da parte delle persone più anziane che possono avere meno dimestichezza con le nuove tecnologie.

La biglietteria, inoltre, funge anche da ufficio informazioni, creando pertanto ulteriori situazioni di attesa che potrebbero essere evitate con la presenza di un ufficio informazioni a parte, utilizzabile anche con finalità di punto informazioni turistiche.

Il Sindaco si è impegnato a chiedere, a breve, un incontro con i vertici regionali di Trenitalia per portare avanti tali proposte, sottolineando inoltre la necessità di un maggior decoro per tutta la stazione che, per un visitatore, rappresenta il primo momento di impatto con la città.

I rappresentanti dei pendolari hanno poi illustrato l’esigenza di incrementare il numero dei parcheggi attorno alla stazione, anche in considerazione dei lavori che si stanno svolgendo nel parcheggione del vecchio ospedale. Maura Forte ha informato che sono allo studio soluzioni alternative e ha valutato positivamente la proposta di pensare a un deposito biciclette interno alla stazione per diminuire il rischio di furti delle stesse.

E’ stato, quindi, proposto al Sindaco di farsi promotrice di una riunione, da tenersi a Vercelli, nel mese di settembre, con il nuovo Assessore Regionale ai trasporti, per valutare insieme migliorie ai convogli (soprattutto pulizia, puntualità e “climatizzazione”) e agli orari dei treni (ad esempio treni Frecciabianca da Milano e da Torino negli orari di punta), possibili convenzioni con Trenord, che al momento posso essere effettuate solo da Novara, e possibili accordi per integrare gli abbonamenti e i biglietti singoli dei treni con l’utilizzo, anche a fini turistici, dei mezzi pubblici della nostra città.

Le parti hanno concluso l’incontro esprimendo soddisfazione per la cabina di regia che la nuova amministrazione ha inaugurato, sottolineando l’intenzione di rivedersi periodicamente per valutare insieme lo “stato avanzamento lavori” e per collaborare al fine di risolvere le problematiche aperte.

Vercelli 30 luglio 2014

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •