Archivi tag: Volto dei Centori

Volto dei Centori: sarà la volta buona?

Vercelli, 28 ottobre 2017

Tre anni fa, nel Consiglio Comunale del 30 ottobre 2014, è stata approvata, all’unanimità, una mozione di SiAmo Vercelli in cui si chiedeva di intervenire in Volto dei Centori per contrastare l’assoluto stato di degrado, dovuto ad atti di vandalismo notturni.

In particolare, si chiedeva di intensificare la sorveglianza delle forze dell’ordine nell’area e di procedere con urgenza all’installazione di una telecamera di sorveglianza dal lato del Volto che dà su Corso Libertà. Nel caso, poi, si fosse verificata l’inefficacia tale misura nei primi tre mesi dall’installazione, si proponeva il posizionamento di un cancello dal lato di corso Libertà, da chiudersi nelle ore notturne dei fine settimana, come avviene anche in altre città che hanno la fortuna di avere simili angoli (Biella, ad esempio, in Via Italia).

A tre anni dall’approvazione, abbiamo verificato personalmente e consultando i residenti della zona, che nulla è cambiato, anzi la situazione è peggiorata: i cittadini che abitano in quest’area, nonostante le molteplici segnalazioni, inoltrate dai vari organi competenti a partire dal 1998 (ben dieci!), continuano a essere prigionieri in casa propria, soprattutto nelle sere dei fine settimana. Nelle mattinate successive, poi, devono aggirarsi tra rifiuti di ogni genere, organici (vomito, urina in primis) e residui derivanti dall’uso di droghe.

I Consiglieri di SiAmo Vercelli hanno, quindi, presentato, durante il Consiglio Comunale del 26 ottobre scorso, una seconda mozione, approvata anche questa volta all’unanimità, in cui si invita Sindaco e Giunta a prendere i necessari provvedimenti per restituire il decoro al Volto.

Il Sindaco Forte si è impegnata a fornire una telecamera di sicurezza entro il primo trimestre 2018 e l’Assessore all’Ambiente Broglia ha promesso di occuparsi della questione relativa alla pulizia. Non mancheremo di certo di vigilare sulle ennesime promesse dell’Amministrazione, sperando che non siano effimere come le precedenti.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

La mozione delle mozioni

Vercelli, 27 ottobre 2015

Ci sono molti modi per negare ai cittadini di un Comune il diritto di veder riconosciute le loro esigenze. Il riferimento è naturalmente a chi ha per legge il potere di riconoscere tali esigenze e, magari, di soddisfarle.

Uno dei modi di cui sopra consiste nel dare un’interpretazione limitativa all’art.6 dello Statuto del Comune di Vercelli, che recita

il Consiglio Comunale è l’organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo; esercita le potestà conferitegli dalla legge nell’interesse della generalità degli abitanti ed adotta i relativi provvedimenti”.

Uno degli strumenti di cui il Consiglio Comunale può servirsi, onde adempiere al proprio compito, è la mozione, un atto con cui si indirizza politicamente l’attività del Sindaco e della Giunta (art. 53 del Regolamento do organizzazione e funzionamento del C.C.).

E veniamo alla questione di cui in premessa, cioè al modo di negare validità a quegli atti di indirizzo che, come precisato sopra, sono le mozioni.

In questo anno di governo della città molte mozioni sono state presentate sia dalle forze di minoranza che da quelle di maggioranza (a dire il vero in questo secondo caso soprattutto da SiAmo Vercelli, essendo prassi consolidata, da quest’ultima forza trasgredita, lasciare il compito alla minoranza onde “non disturbare il manovratore”).

Molte mozioni, si diceva, sono state presentate e votate dal Consiglio e parecchie sono state approvate.

A bene interpretare il sopracitato art. 6 (il verbo adotta non ha ambiguità di significato) le mozioni approvate dovrebbero tradursi in atti amministrativi, rappresentando nella quasi totalità le legittime esigenze dei cittadini.

Usciamo dal generico e facciamo qualche esempio.

Le mozioni sulla città cardioprotetta, e sul deposito di scorie nucleari hanno un’intima relazione con la questione SALUTE dei cittadini.

E’ importante per il Sindaco e per la Giunta la questione SALUTE dei cittadini?

Sembrerebbe lecito dubitarne, considerato che nessuna delle mozioni sopra indicate è stata presa in seria ed effettiva considerazione.

Ma passiamo ad altro argomento. La salute è importante, per noi almeno, ma non è tutto.

Quale è stata la fine delle mozioni approvate in Consiglio su: Asili nido, Family card, Recupero del cibo non consumato?

Un’amministrazione sedicente di sinistra (sicuramente appoggiata da una forza della minoranza sedicente di sinistra) non dovrebbe mostrare una qualche sensibilità nei confronti dei problemi economico-sociali che affliggono un numero elevato di famiglie vercellesi?

Dove sono finite quelle mozioni? Chi lo sa? Chiedere agli interessati è inutile, perché altro, dicono, hanno da fare.

La messa in sicurezza del Volto dei Centori, una qualche attenzione rivolta alla Fabbrica del S.Andrea, per non dire della questione mobilità e parcheggi  non toccano intimamente il senso e l’essenza della nostra città? Sono questioncelle che toccano solo tangenzialmente i cittadini? Vercelli insomma ama così poco se stessa?

Noi pensiamo che questo non si possa assolutamente dire. Si può – e si deve – dire invece che l’attuale governo della città non ama molto quest’ultima, considerando come un sovrappiù, qualcosa di cui si può tranquillamente fare a meno le questioni di cui sopra.

Lo conferma, ancora una volta, la totale indifferenza mostrata nei confronti delle mozioni relative (Family card, Volto dei Centori, Fabbrica di S.Andrea).

Ma, ritornando all’art. 6, chi adotterà mai i provvedimenti del caso in merito alle questioni suesposte, se il Consiglio Comunale viene considerato e trattato da Sindaco e Giunta come la classica voce “che chiama nel deserto”?

SiAmo Vercelli ha presentato sul tema una mozione che verrà discussa nel consiglio comunale di giovedì 29 ottobre e si augura che almeno in questa occasione ci sia convergenza e si abbandoni l’immobilismo di questi ultimi mesi.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

Degrado di Volto dei Centori e del Centro Storico: SiAmo Vercelli presenta un’interrogazione

Vercelli, 16 giugno 2015

Nel Consiglio Comunale del 30 ottobre 2014 è stata approvata, all’unanimità, una mozione proposta da SiAmo Vercelli in cui si chiedeva di intervenire in Volto dei Centori per contrastare l’assoluto stato di degrado, dovuto ad atti di vandalismo notturni, e alla totale carenza di manutenzione e valorizzazione di un’area di grande valore storico e urbanistico della nostra città.

La mozione impegnava l’Amministrazione ad atti fattivi e concreti, nella fattispecie di:

  • intensificare la sorveglianza delle forze dell’ordine nell’area e nelle altre zone del Centro Storico;
  • procedere con urgenza alla installazione di una telecamera di sorveglianza dal lato del Volto che dà su Corso Libertà;
  • pianificare il ripristino del decoro dell’area con interventi sul manto stradale, completando la posa dei cubetti di porfido, intervenire sull’illuminazione in coerenza con il contesto e incentivare la pulizia delle volte e la riverniciatura degli intonaci quasi completamente ricoperti di vernice spray;
  • promuovere iniziative volte alla valorizzazione di un’area unica per la nostra città, con la sua configurazione medioevale e le sue volte a botte, valutando la possibilità di aprire al pubblico le pertinenze comunali rimaste, e verificando la disponibilità dei privati;

A più di 7 mesi dall’approvazione, abbiamo verificato – sia consultando i residenti della zona che di persona – che nulla è cambiato:  i cittadini che abitano in quest’area, nonostante le molteplici segnalazioni, inoltrate ai vari organi competenti a partire dal 1998, ben 10, continuano  a essere prigionieri in casa propria, soprattutto durante i fine settimana.

I Consiglieri Comunali di SiAmo Vercelli hanno, quindi, presentato, in questi giorni, un’interrogazione al Sindaco per sapere quando si intenda dare seguito alla mozione e, in particolare, procedere alla installazione della telecamera di sorveglianza e alla intensificazione dei controlli.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  

LA MOZIONE SUL DEGRADO DI VOLTO DEI CENTORI APPROVATA ALL’UNANIMITA’

COMUNICATO STAMPA

La mozione proposta da SiAmo Vercelli sul degrado di Volto dei Centori approvata all’unanimità in Consiglio Comunale

Vercelli, 7 novembre 2014

Attraverso i residenti di Volto dei Centori, rappresentati in primis dal dott. Gianfranco Ardizzone, i consiglieri comunali di SiAmo Vercelli sono venuti in possesso di un plico contenente le molteplici segnalazioni, inoltrate dagli stessi ai vari organi competenti a partire dal 1998, ben 10, relativamente all’assoluto stato di degrado, dovuto ad atti di vandalismo notturni, e alla totale carenza di manutenzione e valorizzazione di un’area di grande valore  storico e urbanistico della nostra città.

Nella documentazione vengono denunciate le diverse problematiche che affliggono da tempo l’area: cedimenti dell’asfalto, scarso deflusso delle acque piovane, insufficiente illuminazione, interventi non coerenti con il contesto storico del vicolo, atti di vandalismo contro la proprietà privata, minacce ricevute dai residenti a fronte di proteste per il frastuono notturno, passaggio a forte velocità di cicli e motocicli nonostante il divieto di accesso per i non residenti ben segnalato, consumo di sostanze stupefacenti, ritrovamento soprattutto nelle mattine che seguono le notti del fine settimana di spazzatura e deiezioni organiche di vario tipo (sangue, vomito, urina…) con conseguenti cattivi odori che durano per giorni.

Quali sono stati, fino ad oggi, i risultati di questi sollecitazioni? Assolutamente nulla!

Per questo motivo, i consiglieri comunali di SiAmo Vercelli hanno presentato, durante lo scorso Consiglio Comunale del 30 ottobre, una mozione in cui si chiede di intervenire, con diverse modalità.

In primis recependo le istanze dei cittadini residenti in Volto dei Centori, prigionieri in casa propria, soprattutto durante i fine settimana, intensificando la sorveglianza delle forze dell’ordine e installando urgentemente una telecamera di sorveglianza dal lato del Volto che dà su Corso Libertà. Se si verificasse l’inefficacia tale misura nei primi tre mesi dall’installazione, si propone il posizionamento di un cancello dal lato corso Libertà, da chiudersi nelle ore notturne dei fine settimana e il cui utilizzo verrebbe normato da un apposito regolamento comunale.

Pianificando, inoltre, il ripristino del decoro dell’area con interventi sul manto stradale, completando la posa dei cubetti di porfido, posizionati fino al numero civico 13, intervenendo sull’illuminazione in coerenza con il contesto, incentivando la pulizia delle volte e la riverniciatura degli intonaci quasi completamente ricoperti di vernice spray.

Promuovendo, infine, iniziative volte alla valorizzazione di un’area unica per la nostra città, con la sua configurazione medioevale e le sue volte a botte, valutando la possibilità di aprire al pubblico le pertinenze comunali rimaste, e verificando la disponibilità dei privati.

Tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale si sono dichiarate favorevoli alla mozione che è stata, quindi, approvata all’unanimità, dimostrando la volontà di collaborare per risolvere i problemi legati ai vandalismi che si verificano durante i week-end.

Volontà di collaborazione che il Consiglio ha ulteriormente dimostrato, approvando all’unanimità l’emendamento presentato da Vercelli Amica, relativo all’intensificazione dei controlli, da parte delle forze dell’ordine, anche nelle altre parti della città, colpite dalle stesse problematiche.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •