Intervista dI alberto perfumo A vercelli notizie

Vercelli, 3 aprile 2019

In questi giorni, Vercelli Notizie ha posto dieci domande a ciascuno dei candidati sindaci. Qui di seguito l’intervista ad Alberto Perfumo.

1 – Perché ha deciso di candidarsi?

Credo alla città che serva un sindaco e un’Amministrazione che lavori avendo in mente solo gli interessi di Vercelli, che non debba rendere conto a nessun partito e a nessun disegno regionale o nazionale. Oggi SiAmo Vercelli è una necessità.

2 – Cosa non è andato in questi ultimi cinque anni a Vercelli?

La città è sporca e abbandonata, la qualità dell’aria è pessima. Sono sempre di più i negozi che non ce la fanno e che chiudono. Abbiamo perso Atena, che la sindaca Forte ha regalato. Questi sono i fatti.

3 – Cosa, invece, è stato fatto di positivo?

La nomina iniziale dei rappresentanti del Comune in Atena è stata fatta bene, privilegiando le competenze. C’erano le premesse per un buon lavoro, peccato che poi il sindaco non abbia fatto la sua parte.

Anche l’arrivo di Amazon è stata una nota positiva. Sarebbe stato meglio, però, riconoscere il merito ai privati che l’hanno favorito e, soprattutto, impostare meglio la vendita e il rapporto tra la città e l’impresa. I benefici avrebbero potuto essere maggiori.

4 – Quale sarà la prima iniziativa che ha intenzione di realizzare entro i primi sessanta giorni in caso di vittoria?

Per prima cosa si tira su il telefono e si chiede ad ASM di pulire la città. Un secondo dopo, si impostano con i principali attori della vita economica cittadina – ASM stessa, le associazioni dei commercianti, degli artigiani, degli industriali e degli agricoltori – le azioni per il rilancio della città: Vercelli deve diventare un posto in cui si vive bene e si lavora bene.

5 – Ci può dire, invece, le cose che sicuramente non farebbe mai nei cinque anni del suo ipotetico mandato?

Non risponderei a tutti sì tanto per avere un, effimero e volatile, consenso e non asseconderei alcun interesse al di fuori di quello dei miei concittadini.

6 – Se dovesse diventare Sindaco come sceglierà la squadra di governo? Anticipazioni ai cittadini circa la composizione della nuova Giunta Comunale?

Come sapete, la novità assoluta di SiAmo Vercelli è quella di aver già selezionato e presentato la squadra di governo. Chiederemo ai vercellesi di votare non solo il sindaco ma tutta la giunta! Siamo convinti che non basti un leader per governare bene ma un team coeso e motivato.

7 – Cosa intende fare per la raccolta rifiuti? E per il lavoro in città?

Sui rifiuti, bisogna pretendere che ASM rispetti gli accordi e i livelli di servizio. Dove non bastasse, rivedremo quegli accordi: via tutti i cassonetti dalle strade.

Per il lavoro, credo che serva intervenire su più ambiti: in quello più industriale e artigianale bisogna partire da alcuni punti di forza per sviluppare i settori della meccanica agricola e dell’agroalimentare. Poi bisogna rendere attraente la città, con negozi, servizi e qualità della vita, in modo che i nuovi professionisti digitali vengano ad abitare qui.

8 – Ex Centro Nuoto: può promettere che tornerà a disposizione dei vercellesi? E, soprattutto, quando e come?

Fermiamo il progetto assurdo in corso, radiamo al suolo la vecchia struttura e realizziamo un nuovo centro, con piscina e altri servizi. Immerso in un’area sportiva di grande valore.

9 – Le dieci cose che sicuramente realizzerà entro il primo anno di governo?

Pulizia delle strade, manutenzione del verde e arredo urbano, per rendere la città bella e vivibile

Mobilità in città (parcheggi e navette elettriche) e potenziamento dei collegamenti ferroviari (pressing su Regione e Trenitalia): la Torino-Milano deve essere come una metropolitana per noi, Vercelli deve essere collegata con le metropoli vicine

Teleriscaldamento e altre azioni per diminuire l’utilizzo di gas e gasolio per riscaldamento (avvio progetti): la qualità dell’aria migliorerà

Più vigili sulle strade e più controllo del territorio, rigenerazione delle periferie: un presidio comunale nei quartieri periferici (polizia urbana e ambulatorio medico)

Vantaggi fiscali ai commercianti e agli altri operatori economici che scelgono di aprire un’attività

Promozione di fiere ed eventi con focus sulla meccanica agricola e sull’agroalimentare, lancio di un centro di sperimentazione dell’agricoltura di precisione

Censimento e riutilizzo degli immobili pubblici abbandonati

Promozione della cultura e della collaborazione tra musei, associazioni, operatori (rete culturale)

Censimento dei bisogni sociali, piano degli interventi per la povertà e la disabilità, regia della collaborazione pubblico-privato (rete sociale)

Trasparenza nella comunicazione ai cittadini: incontri e confronti sugli atti e sui progetti del Comune

10 – Perché un elettore dovrebbe votare Lei e non i suoi “avversari”?

Perché non mi “manda” nessuno, non ho protettori né padrini e quindi posso operare solo per la città; ho esperienza nella gestione di realtà complesse e una buona dose di capacità di innovare. Ultimo, perché sono positivo e ottimista, sono convinto che insieme si possa fare di Vercelli un posto dove continuare a vivere e a lavorare. Noi e i nostri figli.

Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *